QR code per la pagina originale

Telecom Italia: entro il 2014 il 10% degli utenti dei cellulari useranno Nfc

,

In futuro addio a carte di credito e contanti, i pagamenti si effettueranno tramite il proprio smartphone utilizzando la tecnologia Nfc (Near field communication). Questa in sintesi al posizione dell’Amministratore Delegato di Telecom Italia, Marco Patuano. L’Nfc, per chi ancora non la conoscesse, è una tecnologia che piano piano sta prendendo piede e permette, grazie a un chip integrato nei cellulari, di effettuare pagamenti in mobilità. Tutto questo in maniera molto semplice visto che sarà necessario solo avvicinare il proprio cellulare a un sensore predisposto per i pagamenti con questa tecnologia.

Ma non solo pagare, perché l’Nfc permetterà di fare a meno delle mille tessere (cinema, biblioteca, fidelity card…) che ingolfano le nostre tasche. In definitiva questa semplice tecnologia wireless permetterà di rivoluzionare in meglio la nostra vita.

Per Marco Patuano, entro il 2014, il 10% degli utenti sfrutterà l’Nfc. Ovviamente c’è ancora molto da fare, mai i grandi gestori europei come Telecom Italia, Orange, Deutsche Telekom, Telefonica e Vodafone stanno lavorando congiuntamente per introdurre il prima possibile questa tecnologia che non dovrà essere a disposizione solo dei terminali di fascia alta ma di tutti. Quindi anche i produttori di cellulari dovranno fare la loro parte e la prima azienda a rispondere alla chiamata è stata Samsung che ha annunciato che dal 2012 tutti i suoi telefonini saranno dotati del supporto Nfc.

A questo ambizioso progetto stanno anche lavorando Visa e Mastercard, partner fondamentali per il successo della tecnologia Nfc.

Notizie su: