QR code per la pagina originale

Cisco Cius, l’esordio nel mondo tablet

Anche Cisco si tuffa nel mondo tablet, annunciando il dispositivo Cius. Basato su Android, presenta una CPU Atom dual-core e 32 GB di storage.

,

Un nuovo nome va ad aggiungersi in coda all’elenco delle società che hanno ufficialmente dichiarato guerra ad Apple e iPad: trattasi di Cisco, che ha ufficialmente svelato il dispositivo con il quale vuole compiere il proprio esordio nel mondo tablet. Battezzato Cius, risulta essere orientato prevalentemente al segmento business nel mercato grazie alle proprie caratteristiche tecniche e alle soluzioni software che è in grado di offrire.

Rispetto al rivale di Cupertino, Cisco ha preferito optare per un display con diagonale da 7 pollici, rendendo il tablet più compatto dell’iPad, con risoluzione pari a 1024 x 600 pixel e dotato della possibilità di riprodurre filmati in qualità HD 720p. Alla base del device figura un processore Intel Atom dual-core, mentre il sistema operativo sul quale la società statunitense ha deciso di puntare è Android, divenuto oramai un classico anche nel mondo delle tavolette touchscreen.

A caratterizzare il tablet Cius v’è anche una soluzione software fatta in casa: Cisco ha infatti svelato anche AppHQ, un ecosistema di applicazioni dedicate proprio a tale dispositivo. Grazie ad AppHQ viene offerta la possibilità agli sviluppatori di realizzare software sfruttando a pieno le potenzialità offerte dal terminale, con applicazioni già disponibili per il download quali la virtual machine VMware ed il sistema per l’accesso da remoto Citrix. Piuttosto che optare per il tradizionale Android Market, dunque, Cisco ha preferito creare una vetrina di app studiata per calzare a pennello sul nuovo tablet, fornendo poi la possibilità ad altre aziende di mettersi in mostra direttamente nello store proponendo software di primo piano.

Tra le altre caratteristiche tecniche figurano una combinazione di due fotocamere (una anteriore con risoluzione 720 x 480, una posteriore da 5 Megapixel), 32 GB di storage ed 1 GB di memoria RAM. Sul fronte connettività trovano invece il loro posto i moduli per la navigazione nel web usufruendo di connessioni Wi-Fi oppure di reti 3G e 4G: in tale contesto rientrano gli accordi con AT&T e Verizon per la commercializzazione del dispositivo, il cui prezzo di listino dovrebbe aggirarsi sui 750 dollari per unità.

Fonte: The Street • Immagine: Engadget • Notizie su: