QR code per la pagina originale

5 luglio 2011: la notte della Rete

La "Notte della Rete" sarà quella tra il 5 ed il 6 luglio, quando in molti si troveranno a Roma per protestare contro l'AGCOM.

,

«Il 6 luglio l’Autorità per le Comunicazioni si appresta a votare una delibera con cui si arrogherà il potere di oscurare siti internet stranieri e di rimuovere contenuti da quelli italiani, in modo arbitrario e senza il vaglio del giudice. Diciamo no al bavaglio alla rete! Partecipa anche tu e invita tutti i tuoi amici a “La notte della rete“: 4 ore no-stop in cui si alterneranno cittadini e associazioni in difesa del web, politici, giornalisti, cantanti, esperti. L’evento sarà in diretta streaming sul Fattoquotidiano.it e su una rete di tv locali».

L’appello è stato pubblicato sulla pagina Facebook “La notte della Rete” per organizzare al meglio l’incontro con cui l’Italia va a protestare contro la direttiva AGCOM che introdurrebbe un importante sovvertimento degli ordini del potere nella difesa del copyright online. Il movimento prende origine dal “Sito non raggiungibile” con cui si è sollevata la protesta e da cui sono iniziati gli approfondimenti relativi ai contenuti che la direttiva AGCOM intende proporre.

Agorà Digitale gestirà l’organizzazione dell’evento: a disposizione un numero di telefono per la stampa (066897291), un indirizzo email, una pagina informativa ed un hashtag (#notterete) con i quali convogliare le forze verso Via delle Quattro Fontane 113 a Roma.

Nei giorni passati l’on. Di Pietro ha tentato di spostare sul piano politico il dibattito in corso, chiedendo all’AGCOM di fare un passo indietro per lasciare al Parlamento l’autorità di decidere su di una questione tanto delicata. L’IDV nel frattempo ha chiesto agli attivisti di far sentire la propria voce per alzare l’attenzione sul tema: Agorà Digitale veicola l’appello con alcune iniziative online che faranno da supporto alla protesta in loco.

Immagine: Agorà digitale • Notizie su: