QR code per la pagina originale

Bing, accordo con Baidu: c’è la firma

Confermate le voci delle scorse settimane. Il motore di ricerca cinese Baidu fornirà ai propri utenti risultati in inglese generati da Bing.

,

Microsoft e Baidu hanno raggiunto un accordo al fine di rafforzare la loro partnership nel settore dei motori di ricerca in Cina con l’intento di strappare una buona fetta di clientela a Google nel mercato internet più grande al mondo.

L’intesa darà l’opportunità agli utenti Baidu di visionare i risultati generati in inglese grazie alla tecnologia Bing del colosso statunitense: la cosa è stata confermata nelle scorse ore da Viola Wang, portavoce di MSN Venture per Microsoft in Cina. Il servizio sarà offerto congiuntamente dalle due società entro quest’anno: la notizia è stata in questo caso specificata da Baidu attraverso una nota diffusa via posta elettronica.

Si tratta dell’ennesima mossa di espansione da parte dell’azienda con sede a Pechino al di fuori della Cina dopo essersi ben difesa in casa dall’assalto di Google. Microsoft dal canto suo sfrutta questa possibilità per tentare di dare un segnale forte agli eterni rivali di Mountain View. L’ intesa con Baidu arriva peraltro dopo aver raggiunto un ulteriore accordo con un’altra società locale, la Alibaba Group Holdings Ltd, per il miglioramento del proprio motore di ricerca.

Per il colosso di Redmond è questa una opportunità unica per far breccia nell’ostico mercato cinese, nel quale attualmente Bing detiene una infima quota di mercato inferiore all’1 percento, contro il 75,8 percento di Baidu (19,2 percento invece per Google), con quest’ultimo che registra una crescita costante ormai da mesi. E la Cina, si sa, è un mercato che è in grado di restituire immediatamente enormi risultati in termini numerici.

«Questa non è una buona notizia per Google», ha commentato l’analista Jake Li, che prevede peraltro una crescita sostanziale delle azioni di Baidu dopo la stipulazione della partnership con Microsoft. Questo perché la maggior parte degli utenti in Cina è solita utilizzare Google per la ricerca di risultati in inglese, ma l’integrazione di Bing potrebbe cambiare radicalmente le carte in tavola.

Mountain View ha rifiutato al momento ogni commento sulla notizia.

Fonte: Bloomberg.com • Notizie su: