QR code per la pagina originale

Guida alla videochiamata su Facebook

Per effettuare videochiamate su Facebook è necessario installare un piccolo plugin: pochi click e l'opzione è abilitata.

,

Facebook ha introdotto nelle ultime ore una nuova funzionalità aggiuntiva alla propria chat: la videochiamata. La nuova tecnologia è stata messa a punto grazie alla collaborazione con Skype ed in queste ore milioni di utenti stanno installando quanto necessario per sperimentare la nuova opzione.

A differenza di altri servizi online similari, infatti, la videochiamata su Facebook necessita di un piccolo download e di una rapida installazione: un apposito add-on per browser consente infatti di abilitare la chiamata ed il conseguente flusso video veicolato tramite il social network. Per dare il via all’installazione è sufficiente aprire la chat e cliccare sull’apposita icona per l’avvio del video: l’inizio del download sarà istantaneo e consentirà di portare sul browser quanto necessario in pochi secondi.

In fase di installazione (ogni singolo passaggio è stato testimoniato nell’apposita gallery) occorre porre attenzione all’eventuale interazione degli antivirus in uso: Avast, ad esempio, ci ha consigliato l’uso della sandbox per l’avvio dell’add-on, ma tale precauzione ha inibito l’uso del plugin ed è stato pertanto necessario liberare il tool da ogni controllo aggiuntivo.

Una volta completata la procedura non occorre far altro se non chiamare i propri contatti. In questa fase occorre tenere in considerazione il fatto che non tutti hanno il plugin installato e pertanto a più riprese sarà necessario attendere l’installazione dell’add-on sul browser del destinatario della chiamata.

La chiamata viene avviata in una finestrella che si sovrappone alla bacheca del social network: priva di comandi, estremamente spartana e di buona qualità: ad oggi la videochiamata su Facebook sembra essere un progetto in erba, non privo di spigoli e non scarno di problemi. Tuttavia la potenzialità è evidente e la sensazione è quella per cui, una volta imboccata la strada della concorrenza su questo piano, la corsa dei vari rivali (da Google al Facetime di Apple) in competizione dovrà accelerare in termini di qualità del servizio, numero di opzioni e facilità di utilizzo.

Notizie su: