QR code per la pagina originale

Android vende e Microsoft incassa 1 miliardo di dollari

,

Windows Phone non ha ancora raggiunto una quota di mercato adeguata, ma l’azienda di Redmond spera di aumentare le vendite grazie alla partnership con Nokia e l’arrivo di Mango, la prossima versione del sistema operativo. Nel frattempo, il suo principale concorrente, ovvero Android, viaggia ad una media di 500.000 attivazioni al giorno.

Questo dato potrebbe scoraggiare qualsiasi azienda avversaria, ma non Microsoft che, invece, incrementa i suoi profitti proprio grazie ai dispositivi Android venduti e la somma stimata è enorme: un miliardo di dollari all’anno!

La piattaforma di Google sfrutta alcuni brevetti per i quali i produttori devono versare le royalty a Microsoft. Finora, l’azienda è riuscita a convincere cinque produttori (HTC, Itronix, Velocity Micro, Onkyo e Wistro), ma all’elenco mancano ancora i big del settore, tra cui Samsung, Acer, ASUS, Motorola e Barnes & Nobles. Le ultime due non hanno voluto scendere a patti e sono state portate in tribunale; Samsung invece proverà a trovare un accordo sulla base di 10 dollari per ogni prodotto venduto.

Considerando il successo dei Galaxy S e Galaxy S II, Samsung ha finora venduto circa 20 milioni di terminali in un trimestre, per cui la somma da versare a Microsoft ammonterebbe già a 200 milioni di dollari. HTC invece paga invece 5 dollari per ogni prodotto per un totale di circa 150 milioni di dollari. Gli analisti hanno stimato che alla fine dell’anno, Microsoft incasserà quasi un miliardo di dollari, la stessa cifra guadagnata da Google nel 2010 con le licenze di Android.

Windows Phone è ancora “giovane”, ma solo per fare un confronto, basti pensare che in un trimestre sono stati venduti appena 1,7 milioni di smartphone. Chissà se gli utenti fedeli a Google sarebbero contenti di sapere che una parte dei loro soldi finisce nelle casse dell’odiata Microsoft.

Notizie su: