QR code per la pagina originale

Word, sul Web il documento è multi-autore

Microsoft annuncia l'introduzione di un sistema per la collaborazione multiutente tramite la versione online dell'editor di testi Word.

,

Il futuro cloud di Microsoft passa anche dalla versione web della suite Office, che continua ad essere sviluppata senza sosta per chiudere quanto prima il gap con l’omologa offerta Google Docs. L’ultima novità giunge direttamente dal quartier generale di Redmond, dal quale è stata annunciata l’introduzione di un sistema per la collaborazione multiutente all’interno della Web app relativa a Word.

Grazie alla nuova funzionalità sarà dunque possibile cooperare alla stesura di un testo realizzato da altri utenti direttamente all’interno del browser. I documenti archiviati su SkyDrive saranno dunque condivisibili in modalità di scrittura con altre persone, dando vita ad una vera e propria collaborazione a più mani. Alla base di tutto, secondo quanto dichiarato dal team Microsoft, vi sarebbero i continui suggerimenti giunti dagli utenti, sempre attivi nel richiedere nuove funzioni e nel lasciare commenti di feedback al fine di agevolare il lavoro agli ingegneri.

Più utenti potranno dunque scrivere contemporaneamente sullo stesso documento: a ciascuno di essi verrà concessa l’esclusiva sulla porzione di testo in fase di editing, così da evitare conflitti di ogni genere e lasciare gli altri editori liberi di concentrarsi su altre aree del documento. Un badge di colore giallo segnalerà poi nella parte alta della finestra la presenza di altri autori collegati al medesimo documento e le azioni da essi compiuti durante la gestione del file. Una volta terminati i cambiamenti da parte di tutti gli utenti sarà possibile effettuare il salvataggio, cui seguirà un refresh automatico della pagina per mostrare l’ultima versione del documento.

La nuova funzione di collaborazione tramite la versione Web di Word segue in ordine temporale quella già introdotta nella versione desktop del word processor di casa Microsoft nelle edizioni dedicate alle piattaforme Windows e Mac, offrendo di fatto la possibilità di aggiungere nuovi collaboratori qualunque sia il sistema operativo adottato. Mattone su mattone, quindi, la versione online della suite per l’ufficio di Redmond assume connotati sempre più simili alla controparte desktop, fornendo agli oltre 50 milioni di utenti registrati al servizio funzionalità e strumenti di primo piano.

Fonte: Microsoft • Notizie su: