QR code per la pagina originale

FIFA 12: primi dettagli sulla modalità Carriera

Rapporto con stampa e calciatori al centro della modalità Carriera di FIFA 12

,

Tra le tante novità proposte da FIFA 12, il simulatore calcistico di EA Sports atteso per il 30 settembre su PC, PlayStation 3 e Xbox 360, c’è sicuramente molta attesa per scoprira cosa riserverà quest’anno l’ambiziosa modalità Carriera introdotta nella passata stagione.

E in questo senso, durante un recente evento stampa dedicato al gioco, David Rutter ha svelato qualche interessante dettaglio sulla modalità, facendo capire di puntare con decisione su tre aspetti fondamentali: rapporti con calciatori, gestione della stampa e calciomercato.

Andando con ordine, la gestione dei calciatori è stata notevolmente approfondita. Adesso bisognerà tenere conto dello stato d’animo di ogni elemento della rosa, soprattutto in chiave infortuni e di mercato. Nel primo caso, bisognerà far attenzione a gestire le forze di un calciatore che ha superato un grave infortunio, dato che usarlo premutaramente può essere sia una mossa azzeccata sia rischiosa, specialmente nel caso dovesse infortunarsi di nuovo. D’altro canto, per quanto concerne il mercato, una gestione errata potrebbe generare il malcontento, e il calciatore potrebbe chiedere di essere ceduto alla prossima sessione di compravendita.

Per quanto riguarda la stampa, i giornalisti virtuali seguiranno con più attenzione l’evolversi di ogni situazione, dai risultati ottenuto ai giocatori importanti tenuti fuori per scelta tecnica o per motivi fisici. Chiaro sottolineare che il giudizio della stampa non andrà sottovalutato, ma neanche sopravvalutato, e bisognerà essere capaci di soppesare le valutazioni in modo da non incrinare i rapporti con tifoseria, giocatori e dirigenza.

Infine, il calciomercato sarà più realistico e vivo che mai. L’ultimo giorno di ogni relativa sessione verrà accompagnato da un conto alla rovescia, che renderà le trattative finali più coinvolgenti e incandescenti. La dirigenza peraltro darà dei consigli in fase di trattativa, suggerendo se si sta per pagare un giocatore più del suo valore reale. Migliorato nettamente inoltre il sistema degli scout, utile per pescare giovani promesse in giro per il mondo.

Notizie su: