QR code per la pagina originale

Foursquare stringe la mano a LivingSocial

Foursquare ha stretto accordi con LivingSocial ed altri portali per l'acquisto di deal per portare la geolocalizzazione negli acquisti di massa.

,

Dopo essersi fatto largo sul Web a colpi di offerte, il settore degli acquisti di gruppo in chiave social sta rapidamente assumendo una forte tendenza alla geolocalizzazione. L’ultima novità in tal senso proviene dagli Stati Uniti, ove Foursquare avrebbe stretto accordo con LivingSocial ed altri gruppi per la concessione di offerte e sconti ai propri utenti.

Registrandosi mediante l’apposita app per smartphone realizzata dagli sviluppatori Foursquare sarà dunque possibile accedere a promozioni di vario genere in funzione della tipologia di servizi offerti dal negozio ove si è effettuata la registrazione: Gilt Groupe, ad esempio, offre sconti in negozi di lusso, mentre invece grazie agli accordi con Zozi sarà possibile ottenere prezzi ridotti per usufruire di alcune attività all’interno della propria città. LivingSocial, invece, offrirà deal di vario genere, spaziando in tutto il ventaglio di offerte attualmente a disposizione.

Nonostante i numerosi accordi con commercianti statunitensi per la concessione di promozioni ai propri utenti registrati nei negozi dislocati sul territorio USA, dunque, i vertici Foursquare hanno avvertito la necessità di collaborare con nomi già affermati in questo settore, potendo dunque contare su una base d’utenza già fidelizzata e consapevole delle offerte dai vari portali. Ciò che farà Foursquare è dunque l’aggiunta di quel tocco in più al paradigma degli acquisti di gruppo in Rete, permettendo di esportare tale modello al di fuori del classico monitor di un computer per trovare spazio tra le strade della città statunitensi grazie a smartphone e tablet.

Tra gli altri nomi accostati a Foursquare in tali accordi vi sarebbero anche il carrier mobile AT&T ed il portale di social deal BuyWithMe, con Groupon tra i possibili prossimi alleati. Il vantaggio principale per il gruppo è di tipo economico, avendo diritto ad una percentuale sugli acquisti effettuati dai propri utenti a seguito della registrazione presso ogni store mediante l’app ufficiale del servizio. Ulteriori vantaggi potrebbero giungere poi nel medio e nel lungo termine: qualora il progetto dovesse rivelarsi vincente, infatti, Foursquare assumerebbe maggiore interesse agli occhi di eventuali finanziatori, potendo dunque in futuro mirare ad investimenti di maggiore caratura.

Fonte: The Wall Street Journal • Via: Digital Trends • Notizie su: