QR code per la pagina originale

Logitech si affaccia al cloud

Con l'acquisizione dell'azienda italiana Mirial, Logitech si appresta ad offrire servizi di videoconferenza ad alta definizione per le piccole imprese.

,

Non solo le grandi case produttrici di software, ma anche le aziende produttrici di hardware si stanno affacciando al mondo del cloud. Logitech, tramite la sua divisione LifeSize, vuole in particolare estendere i suoi servizi di videoconferenza, il tutto tramite l’acquisizione del gruppo Mirial.

Si tratta di una piccola azienda con sede a Milano che offre una gamma di prodotti per dispositivi mobili. Mirial verrà quindi assimilata da LifeSize che punterà ad offrire servizi di videoconferenza ad alta definizione e, grazie ai prezzi competitivi ed al suo bacino di utenza costituito da piccole imprese, Logitech potrà competere in un settore dove primeggiano colossi come Cisco e Polycom.

L’obiettivo di LifeSize è, infatti, quello di portare le videoconferenze HD sul mercato ed attrarre molte più imprese rispetto all’attuale vocazione consumer. All’acquisizione di Mirial si aggiunge, inoltre, il lancio di una nuova piattaforma denominata Connections. Il nuovo servizio consente di effettuare chiamate video ad alta definizione ad aziende in maniera economica. Connections, come confermato dal responsabile Scott Lomond, si rivolge proprio a quelle aziende che non dispongono delle competenze e del personale per configurare reti video, facilitando così il fattore tecnico per portare rapidamente al risultato desiderato.

L’offerta per le piccole aziende è completata da Passport Connect, un sistema che integra la tecnologia delle telecamere Logitech con la videoconferenza: i clienti potranno acquistare il servizio con un abbonamento annuale a LizeSize ed un costo di 999 dollari.

Fonte: Infoworld • Via: Zdnet • Notizie su: