QR code per la pagina originale

PayPal apre ai pagamenti offline

PayPal va offline: nei prossimi mesi verrà sperimentato un sistema per i pagamenti tramite il servizio targato eBay anche nei negozi fisici statunitensi.

,

Un nuovo tassello entra a far parte del puzzle con cui eBay vuole costruire un nuovo paradigma commerciale unendo il mondo online con quello reale: nella giornata di ieri il CEO della società, John Donahoe, ha infatti annunciato l’inizio di un progetto che porterà PayPal al di fuori dei dispositivi connessi ad Internet, trasformandolo pertanto in un sistema per il pagamento della merce nei negozi reali.

Entro la fine dell’anno il gruppo inizierà una prima fase di test su base enterprise, durante la quale collaborerà a stretto contatto con alcuni dei più importanti rivenditori statunitensi per verificare la bontà e gli eventuali difetti del progetto. Per il 2012 eBay si aspetta di portare PayPal in almeno 20 punti vendita dislocati sul territorio a stelle e strisce, avviando un processo di diffusione dei servizi offerti da quello che è divenuto nel tempo uno dei principali strumenti di pagamenti online.

Che eBay voglia trovare una serie di punti di contatto tra la realtà commerciale nel web ed i negozi fisici non è più un mistero: in tal senso si sono registrate nei mesi diverse acquisizioni di startup orientate all’integrazione degli store offline in Rete, prima su tutte Milo, che offre la possibilità di effettuare ricerche in tempo reale di prodotti all’interno dei magazzini dei negozi fisici aderenti. A distanza di qualche mese è giunta poi l’acquisizione di GSI, le cui tecnologie legate all’e-commerce sono ora proprietà del gruppo eBay e saranno presto integrate nei servizi offerti dalla società.

Per quanto concerne PayPal, invece, l’annuncio dell’introduzione di un sistema per i pagamenti in mobilità tramite smartphone sfruttando la tecnologia NFC rappresenta solo un primo passo nella direzione di un servizio finanziario in grado di ripetere il successo ottenuto online anche negli store fisici di tutto il mondo. L’utilizzo di dispositivi NFC, tuttavia, non sembra aver riscosso notevole successo tra i rivenditori, i quali in molti casi hanno evidenziato i propri dubbi riguardo le difficoltà tecniche che tale sistema implica.

Fonte: Reuters • Via: Forbes • Notizie su: ,