QR code per la pagina originale

L’iPod Touch andrà in bianco?

Gli iPod Touch di quinta generazione potrebbero presentarsi in colorazione bianca e dotati di un microprocessore dual-core A5.

,

Il mese di settembre in casa Apple, da alcuni anni a questa parte, è sinonimo di iPod: in tale mese la Mela è infatti solita rilasciare aggiornamenti per i propri dispositivi multimediali e sembra che quest’anno la tradizione venga rispettata, nonostante le voci riguardanti una possibile dismissione dell’intera linea. Secondo i rumor degli ultimi giorni, poi, potrebbe esservi una novità estetica per l’iPod Touch, che potrebbe presentarsi sul mercato anche in colorazione bianca.

La redazione di 9to5mac ha infatti ricevuto alcuni scatti non ufficiali raffiguranti una versione di iPod Touch dotata di parte anteriore colorata di bianco, la quale potrebbe dunque figurare sulla quinta generazione dei lettori multimediali dotati di schermo touchscreen della Mela. Il design risulterebbe piuttosto simile a quell proposto nella quarta generazione dei dispositivi, presentando alcuni lievi cambiamenti esterni accompagnati da importanti novità interne dal punto di vista dei componenti hardware.

La possibile cover bianca dell'iPod Touch (immagine: 9to5mac).

Dall’SDK ufficiale sarebbe infatti trapelata la presenza di un microprocessore dual-core A5, lo stesso che ha già fatto capolino sull’iPad 2 e che potrebbe essere alla base dell’iPhone 5, anch’esso atteso per il mese di settembre. La presenza di tale CPU sui nuovi iPod Touch potrebbe essere legata alla volontà da parte di Apple di migliorare tali device dal punto di vista delle prestazioni durante la fase di gioco, permettendo di eseguire i titoli di punta delle principali software house di videogiochi senza nulla invidiare alle principali console portatili.

L’introduzione della colorazione bianca, del resto, si sposerebbe perfettamente con le dichiarazioni di Steve Jobs a seguito del lancio ritardato della versione bianca dell’iPhone 4: il duro lavoro messo in atto dagli ingegneri ha permesso ad Apple di ampliare le proprie conoscenze in materia di ingegneria dei materiali e le nuove scoperte potrebbero essere utilizzate per ampliare l’offerta della Mela.

Fonte: 9to5mac • Notizie su: