QR code per la pagina originale

La Stanford University inventa la batteria trasparente

Batteria trasparente

,

I ricercatori della Stanford University hanno annunciato una invenzione che aprirà la strada verso i dispositivi elettronici trasparenti. Finora sono stati realizzati tastiere, circuiti e display trasparenti, ma per assemblare un prodotto funzionante mancava la batteria. Il professor Yi Cui e il ricercatore Yuan Yang sono riusciti a creare una batteria agli ioni di litio invisibile agli occhi umani.

Dato che l’occhio umano può vedere oggetti con una dimensione tra 50 e 100 micron, i ricercatori hanno realizzato una griglia di elettrodi, in cui ogni linea ha uno spessore di soli 35 micron che dunque risultano trasparenti, in quanto la luce passa attraverso questa griglia.

Gli elettrodi sono costituiti da un materiale gommoso noto come polidimetilsilossano (PDMS), un polimero trasparente, flessibile, ma non conduttivo. Per tale motivo, sulla griglia è stata depositata una pellicola metallica creando quindi uno strato conduttivo. Lo spazio tra le linee della griglia è stato poi riempito con una soluzione liquida contenente nanoelettrodi attivi.

L’ultimo passo è stato lo sviluppo di un elettrolita da inserire tra gli elettrodi e ciò è stato ottenuto modificando un gel elettrolita esistente. Il risultato finale è stato una batteria con una densità energetica di 10 Wh per litro e una trasparenza del 62% in luce visibile. La capacità può essere aumentata sovrapponendo più strati per creare una batteria più potente.

Dato che sono stati utilizzati materiali a basso costo, i ricercatori sono sicuri che le batterie trasparenti avranno un costo simile a quello delle attuali agli ioni di litio.

Notizie su: