QR code per la pagina originale

Anonymous, l’attacco al CNAIPIC non è opera nostra

,

Tre giorni fa Anonymous aveva dichiarato di aver “ottenuto l’accesso al Vaso di Pandora delle agenzie anticrimine italiane”. Ma tre giorni dopo e precisamente ieri sera, il famoso gruppo di hacker ha smentito tutto affermando che l’attacco al CNAIPIC non è ne opera loro e ne opera del gruppo di pirati informatici Lulzsec. Anzi, Anonymous ci tiene a far sapere che i responsabili appartengono alla crew NKWT LOAD e che sono solo loro a possedere il materiale informatico sottratto alla polizia informatica italiana.

Questa precisa presa di posizione del gruppo di hacker la possiamo trovare direttamente nel loro blog in cui leggiamo anche una certa rabbia per le accuse rivolte a loro dai media in questi giorni.

Se davvero questa dichiarazione dovesse davvero corrispondere al vero, viene subito da chiedersi perché tre giorni fa tutte le rivendicazioni in rete riportavano i nomi di Anonymous e Lulzsec. Problemi di faide interne? Problemi di collegamenti e comunicazione tra i vari gruppi? Volontà di creare problemi tra i gruppi di hacker? Tutto e nulla e probabilmente la verità non la sapremo mai.

Notizie su: