QR code per la pagina originale

Dimmi che browser usi e ti dirò il tuo QI (update)

La società ApTiquant misura il quoziente intellettivo di 100.000 utenti utilizzanti browser. I peggiori? Quelli di Internet Explorer.

,

Una società di ricerca ha condotto un curioso test di intelligenza prendendo in esame circa 100.000 utenti attivi su browser ed ha pubblicato i risultati sul proprio sito internet.

Emerge che non è stata riscontrata nessuna differenza sostanziale riguardo il quoziente intellettivo degli utenti di Google Chrome, Mozilla Firefox, Safari e Opera. Ma le cose cambiano se si considera anche il dato riguardante il QI degli utenti Internet Explorer, inferiore infatti rispetto a quello degli altri. Un notevole cambiamento da cinque anni fa, quando allora un altro studio aveva sentenziato che non ci fossero grosse differenze fra tutti i browser sul mercato.

L’azienda autrice del report, Aptiquant, si definisce un “consulente psicometrico” e spiega che ci sono diversi motivi che possono “giustificare” il risultato ottenuto dagli utenti di Internet Explorer:

  • IE ha il doppio della base installata rispetto gli altri utenti, quindi è naturale che la media scenda verso il basso;
  • IE è il browser predefinito per il 95% degli internauti che non sanno come scaricare ed installare un browser alternativo, elemento anch’esso che trascina la media verso il basso (elemento valido solo parzialmente in Europa, ove il Choice Screen ha reso la scelta del browser un’opzione libera e non predefinita);
  • Gli utenti che utilizzano altri browser includono un numero sproporzionato di appassionati o semi-esperti dell’informatica, cosa che ne eleva la media;
  • I test che misurano il quoziente intellettivo sono stupidi (!);
  • Gli utenti di Internet Explorer in realtà un po’ stupidi lo sono?

Chiaramente le ultime due sono ipotesi mischiano sarcasmo ed ironia e, probabilmente, riguardo la presunta utilità dei test che misurano il quoziente intellettivo (come questo, invero) anche un pizzico di verità. Quale sia la ragione preponderante a monte dei risultati ottenuti è difficile a dirsi ma, per quello che vale, ecco un grafico che mostra il quoziente intellettivo medio degli utenti valutato in rapporto al browser utilizzato nel 2011 (rosso) e 2006 (blu).

Quoziente intellettivo e browser

Quoziente intellettivo e browser: valori a confronto (immagine: Aptiquant).

Update
La notizia, nonostante il rilancio da parte di grandi nomi del giornalismo quali Forbes, BBC o CNN, risulta essere fasulla: una semplice bufala, basata su uno studio inesistente di un gruppo di ricerca mai esistito.

Fonte: Aptiquant • Via: Business Insider • Immagine: The Next Web • Notizie su: