QR code per la pagina originale

Vademecum del turista digitale

Il navigatore digitale sa informarsi prima di un viaggio, sa organizzarlo in modo intelligente e sa sfruttare la Rete per limitare i rischi.

,

Il turista digitale sa che prima di partire può affidarsi alla Rete per viaggiare informato e sicuro. Sa che online troverà tutto quel che gli serve e forse anche qualcosa di più, avendo a disposizione un grosso bacino di informazioni a cui spesso la massa non attinge. Il viaggiatore digitale sa dunque che, alla vigilia delle vacanze, ha la possibilità di effettuare un’ultima esplorazione guidata per rendere migliore il proprio viaggio e la propria permanenza presso la sede desiderata.

Giunti alla vigilia delle vacanze e dell’esodo estivo, il turista digitale ha spesso compiuto online già metà del proprio percorso: ha cercato la destinazione delle proprie ferie estive, ha valutato i consigli degli amici, ha esplorato le migliori offerte. A questo punto ha valutato quali soluzioni scegliere ed infine ha contratto l’acquisto, spesso direttamente tramite il Web. Pagando magari con PayPal. Il turismo dei giorni nostri è spesso vissuto in digitale al 100% perché, oltre che uno strumento, la tecnologia diventa un vero e proprio stile di vita e modo di pensare. Chi ha basato sulla tecnologia la prima fase non potrà che basare sulla tecnologia anche tutto quel che segue: la preparazione del viaggio ed il viaggio in sé, con tutto quel che comporta e che richiede.

Il viaggio

Per viaggiare sicuri è necessario anzitutto informarsi sullo stato del traffico. A tal fine il sito autostrade.it mette a disposizione informazioni in tempo reale (con tanto di webcam a testimonianza delle code nei principali snodi) e previsioni sui flussi delle partenze e dei ritorni: trattasi pertanto di una risorsa fondamentale per l’organizzazione delle cosiddette “partenze intelligenti” che dovrebbero salvaguardare il trasferimento da code e perdite di tempo imbottigliati nel traffico.

Il percorso

La scelta del percorso da compiere può essere effettuata su Google Maps per una veloce ricerca informativa, può essere approfondito su ViaMichelin per uno studio più puntuale delle strade ed infine va affinata sul proprio navigatore satellitare. Che si usi un TomTom o un Garmin, oppure che si scelgano le mappe degli smartphone Nokia o altre soluzioni ancora, è estremamente importante aggiornare le mappe prima di partire per assicurare alla propria dotazione software le informazioni più nuove ed affidabili.

Viaggi all’estero

I turisti italiani hanno a disposizione due risorse molto importanti per i propri viaggi al di fuori dei confini nazionali. La prima è “Dove siamo nel mondo“, uno strumento con il quale comunicare i propri spostamenti all’estero al fine di facilitare l’eventuale intervento subitaneo in caso di emergenza. Il sito consente alla Farnesina di sapere con maggior velocità dove sono gli italiani, chi sono e quanti sono: permette di organizzare con più rapidità eventuali operazioni di rientro in caso di problemi in loco.

Il secondo strumento è “Viaggiare sicuri“, una sorta di atlante delle maggiori problematiche in giro per il mondo così da poter viaggiare informati verso la propria meta. In queste ore il sito segnala ad esempio il permanere di una situazione complessa in Grecia, ove l’insorgere di improvvisi scioperi potrebbe mettere a repentaglio il tour turistico organizzato.

Roaming e connettività

Sebbene la Commissione Europea abbia imposto limiti restrittivi alle tariffe per il roaming internazionale, si consiglia di verificare le condizioni del contratto del proprio operatore e le eventuali offerte presenti all’estero per poter continuare a navigare e rimanere connessi con i servizi online, con la propria casella di posta elettronica e con i social network. Piccoli accorgimenti prima di partire potrebbero evitare gravose sorprese in bolletta al ritorno.

Immagine: Cheon Fong Liew • Notizie su: