QR code per la pagina originale

Apple, HDTV entro marzo 2012

Alcuni analisti prevedono la produzione di una HDTV Apple entro il mese di marzo 2012. Il modello sarebbe quello del sistema Bose VideoWave.

,

L’ipotesi di un impegno Apple nel mondo della televisione è nell’aria ormai da tempo, ma secondo alcuni analisti il conto alla rovescia potrebbe essere ormai agli ultimi battiti: entro il primo trimestre del 2012, infatti, la prima tv del gruppo potrebbe vedere la luce, avviando così un nuovo filone produttivo in grado di moltiplicare ulteriormente il mercato ed il valore dell’azienda.

A firmare la nuova suggestione sono l’analista Trip Chowdhry e la Global Equities Research, secondo cui i tempi sono ormai maturi per vedere sul mercato una HDTV made in Cupertino. Secondo quanto indicato nell’ipotesi, entro marzo 2012 Apple potrebbe portare sul mercato una triplice versione del device sfidando così la concorrenza con un prodotto innovativo ed in grado di cambiare le regole del gioco in un mercato sviluppatosi fino ad oggi soltanto sulle direttrici dell’innovazione hardware.

L’ipotesi usa Bose come metro di confronto: la linea Apple potrebbe essere sulla base del sistema Bose VideoWave, con grandi potenzialità a livello audio (l’assunzione di Tom Holman della Lucasfilm avrebbe così un suo significato preciso) e la possibilità di generare un ecosistema di alta qualità attraverso cui veicolare i contenuti venduti tramite iTunes.

Il chip alla base del sistema potrebbe essere diretta derivazione degli studi compiuti a seguito dell’acquisizione della PA Semi e lo sviluppo generale andrebbe a completare la linea di schermi di un’azienda che, una volta conquistato il mercato smartphone ed il mercato tablet, potrebbe tentare il grande salto sullo schermo che occupa il centro del salotto. Il che, per Apple, potrebbe significare una vittoria senza pari per tutto quel che comporterebbe in seno alla distribuzione di giochi, film e serie tv.

Gli analisti autori del report indicano questo quadro possibile al 75% sulla base degli indizi raccolti sulla strada. E la datazione offerta viene considerata “probabile”.

Fonte: AppleInsider • Notizie su: