QR code per la pagina originale

Intel e la rivoluzione degli ultrabook

Intel ultrabook

,

Con il crescente successo di smartphone e tablet, e il corrispondente declino dei netbook, Intel ha deciso che è giunto il momento di tornare a dominare il mercato mobile. I piani dell’azienda sono noti: entro la fine dell’anno inizierà la rivoluzione degli ultrabook, dispositivi che uniscono leggerezza, potenza e sicurezza all’interno di un elegante telaio in metallo.

La roadmap di Intel prevede tre fasi principali. La prima fase, già avviata, ha visto il lancio dei processori a basso consumo basati sull’architettura Sandy Bridge. La seconda fase è incentrata sulla prossima architettura Ivy Bridge a 22 nanometri con CPU in arrivo nel corso del primo trimestre 2012. La terza fase, infine, coincide con Haswell, la prima architettura Intel che vedrà l’introduzione di un unico chip con CPU, GPU e chipset.

L’azienda ha elencato le principali caratteristiche degli ultrabook che saranno in commercio nei prossimi mesi:

  • Design sottile e leggero: i portatili avranno uno spessore inferiore ai 21 millimetri;
  • Avvio ultra rapido: la tecnologia Intel Rapid Start permetterà l’avvio in tempi ridotti e il risveglio istantaneo dallo sleep mode;
  • Autonomia elevata: la batteria degli ultrabook avrà una autonomia tra 5 e 8 ore;
  • Sicurezza superiore: BIOS e firmware supporteranno le tecnologie Anti-Theft e Identity Protection.

I primi ultrabook ad arrivare sul mercato saranno quelli di ASUS, seguiti dai prodotti di HP, Lenovo, Acer e Dell.

Notizie su: