QR code per la pagina originale

Le app più gettonate per Mac

,

I software innovativi non sono mai mancati su piattaforma Mac, ma la recente introduzione di Mac App Store ha catalizzato l’attenzione degli utenti, offrendo una vetrina virtuale di semplice utilizzo per trovare le migliori applicazioni senza perdersi nel mare della Rete. Si è visto qualche giorno fa come sfruttare al meglio lo store di Cupertino, ma quali sono le applicazioni più gettonate del momento?

Una lista completamente esaustiva sarebbe ovviamente impossibile, perché i programmi a disposizione sono davvero innumerevoli e, non ultimo, le classifiche di gradimento di Mac App Store variano con una certa velocità. Fra queste, tuttavia, è utile indicarne alcune che proprio non possono mancare sulle scrivanie dei mela-user più convinti, in particolare per coloro che hanno da poco effettuato il passaggio a OS X Lion.

Per quanto riguarda la produttività e i tool di lavoro, oltre alla già rinomata suite iLife di Apple, a ottenere il miglior gradimento degli utenti è Evernote. Si tratta di un’applicazione tuttofare per prendere appunti, salvare screenshot, gestire appuntamenti e molto altro ancora. Interessante è la sua funzione di sincronizzazione con i device iOS e Android, con dello spazio su server mensile sia gratuito e a pagamento. Non si può, poi, non citare Wunderlist, un organizer gratuito in salsa cloud, e il simpatico iProcrastinate, un’agenda pensata per i più pigri e i più smemorati. Vi è poi Cloud, un software per provare una nuvola alternativa a iCloud, l’utile diagramma ad albero di MindNote e PDF Free Converter, sebbene privo del riconoscimento OCR.

In tema di digital life, spopolano le applicazioni di grafica e fotografia sia gratuite che a pagamento. Oltre ai blasonati Photoshop Elements e PixelMator, la prima app di successo su Mac App Store, ottimo riscontro hanno software come SketchBook Express, il comodissimo ResizeIt e il curato ArtBoard per la grafica vettoriale.

Non possono mancare nemmeno le applicazioni dedicate ai social network, con tool pensati per Facebook, Twitter e Google + in primissimo piano. Ottimi risultati anche per la mania collettiva di Instagram, la fotografia in salsa social, e ai messenger all-in-one, quali ad esempio Trillian.

Infine, un rapidissimo sguardo al gaming: abbiamo già parlato diffusamente dell’intrattenimento videoludico su Mac, in questo frangente basterà ricordare come, senza troppe sorprese, il videogioco più scaricato da Mac App Store è l’acclamatissimo Angry Birds.

In conclusione, non resta che ribadire come le proposte qui sopra elegante rappresentino solo una piccola parte dell’universo dello store di Cupertino, l’invito è perciò di navigare Mac App Store in lungo e in largo per trovare l’applicazione più adatta alle proprie esigenze.

Notizie su: