QR code per la pagina originale

I migliori navigatori GPS standalone

,

Estate è sinonimo di vacanze e, in molti casi, le vacanze sono accompagnate da lunghi viaggi in auto. Da semplice accessorio per gli appassionati di tecnologia, il navigatore satellitare è rapidamente divenuto uno strumento indispensabile per affrontare viaggi lungo strade non conosciute, con soluzioni in grado di rispondere alle esigenze più disparate. Vediamo insieme quali sono le migliori attualmente in commercio.

Il nome più conosciuto nel campo della navigazione assistita è con ogni probabilità quello di TomTom: l’omonima società olandese da diversi anni sforna infatti soluzioni sia destinate a smartphone e dispositivi mobile, sia standalone. In quest’ultimo caso, i prodotti disponibili sono diversi: dal TomTom Start, destinato ai meno esperti e che facilita la pianificazione dei propri viaggi, al TomTom VIA, dal modello XL, dotato di ampio display per gestire comodamente la navigazione e le mappe, al Go Live, che rappresenta il top di gamma e offre funzionalità avanzate quali comandi vocali, connessione Bluetooth e controllo del traffico con HD Traffic.

In tutti casi trova la propria collocazione la funzionalità IQ Routes, uno dei principali punti di forza della serie TomTom, tramite la quale è possibile calcolare il percorso più intelligente a seconda delle diverse condizioni in cui si viaggia, quali ad esempio il periodo dell’anno, l’ora del giorno, la strada da percorrere, grazie alle informazioni raccolte dalla società. Le mappe disponibili di default variano a seconda del modello scelto, con la possibilità di acquistarne di nuove direttamente dal sito TomTom e di installarle sul proprio navigatore.

Altro nome importantissimo nel mondo dei navigatori GPS è quello di Garmin: in questo caso, la serie nüvi rappresenta la soluzione ideale per la navigazione in automobile, con diversi modelli in grado di rispondere alle esigenze dei meno esperti così come a quelle di coloro che chiedono prestazioni e funzionalità di alto livello al proprio navigatore. La cartografia è basata sulle mappe Navteq, ormai una garanzia in termini di affidabilità, e ciascun modello presenta diverse varianti che differiscono tra di loro principalmente per le mappe presenti all’interno sin dal momento dell’acquisto. Funzionalità interessante è EcoRoute, un software aggiuntivo installabile tramite computer con il quale è possibile calcolare il percorso più “pulito”, riducendo i consumi di carburante e di conseguenza le emissioni di CO2.

Piuttosto ampia è anche la gamma di dispositivi per la navigazione assistita offerta da Mio, la cui linea Spirit risulta sufficientemente ricca di soluzioni da poter essere tenuta in considerazione al momento dell’acquisto. Anche in questo caso è possibile scegliere di utilizzare la tecnologia IQ Routes per calcolare i percorsi più veloci, con dispositivi che differiscono per dimensioni dello schermo e funzionalità presenti al loro interno. Le soluzioni della linea Spirit Moov M rappresentano sicuramente quelle più economiche della linea Mio, permettendo di acquistare un navigatore di assoluto valore senza eccedere nella spesa. Il Moov Spirit TV, invece, è l’ideale per l’intrattenimento durante lunghi viaggi, in quanto permette di accedere ai programmi televisivi direttamente dal display del navigatore, le cui dimensioni disponibili sono 4,7 e 7 pollici.

Chiude questa carrellata Navigon, che rappresenta una delle soluzioni maggiormente diffuse in contesti mobile (ad esempio su smartphone), ma che risulta essere in grado di dimostrare tutto il proprio valore anche come soluzione standalone. La linea di dispositivi GPS si divide in due rami: Easy, la più economica e dotata di funzionalità di base per chi viaggia sporadicamente o necessita di una semplice assistenza durante gli spostamenti, e Plus, la soluzione dedicata a chi richiede funzionalità di alto livello al proprio navigatore. Anche in questo caso è possibile scegliere le mappe disponibili sin dall’acquisto in base alle proprie necessità.

Notizie su: ,