QR code per la pagina originale

BlackBerry presenta l’app musicale BBM Music

BlackBerry annuncia la nuova applicazione di musica basata sulla socialità e il cloud. L'abbonamento prevede 50 canzoni per 4,99 dollari mensili.

,

Tramite un comunicato stampa ufficiale, RIM, il produttore dei cellulari BlackBerry, ha appena annunciato la sua ultima creazione: BBM Music. Si tratta di un’applicazione che fonde caratteristiche di socialità alla condivisione musicale. Il servizio si basa su di una piattaforma cloud che consente ai propri utenti di aggiungere sul profilo fino a 50 canzoni al mese per poi condividerle con altre persone. Quando si aggiungono degli amici, infatti, oltre a sbirciare la musica che stanno ascoltando, sarà possibile sfogliare le loro playlist ed inserire le loro canzoni nella propria raccolta discografica. Quindi più contatti si avranno e più sarà possibile avere una libreria musicale eterogenea. Discorso un po’ diverso per la quantità, visto che il limite delle cinquanta canzoni rimane imprescindibile. Tuttavia, per ovviare a ciò, sarà possibile scambiare fino a 25 canzoni mensilmente in qualsiasi momento. Research in Motion ha fatto sapere che i clienti potranno scegliere le canzoni provenienti dai database delle principali etichette discografiche come Universal Music Group, Sony Music Entertainment, Warner Music ed EMI.

Per quanto concerne la formula d’acquisto e d’utilizzo, l’applicazione sarà scaricabile in maniera del tutto gratuita, ma l’abbonamento prevederà l’esborso di 4,99 dollari al mese, fatta eccezione per il primo di prova. Il servizio dovrebbe essere disponibile entro la fine dell’anno. La società ha dichiarato che la closed beta del software prenderà il via a partire da giovedì in Canada, Stati Uniti d’America e Regno Unito.

Anche se l’offerta non è molto distante dagli altri sistemi di musica in streaming offerti dalla concorrenza, la grande socialità ed interazione garantita da BBM Musica rende l’esperienza potenzialmente più divertente ed affascinante. Inoltre, in tempi in cui farsi gli affari degli altri è diventato il passatempo preferito da milioni di internauti, conoscere e “rubare” la musica di amici e conoscenti potrebbe fare la fortuna del servizio.

Fonte: Crackberry • Via: Reuters • Immagine: Ilamont.com • Notizie su: ,