QR code per la pagina originale

Una maratona in onore di Steve Jobs

,

Dall’annuncio delle sue dimissioni da CEO di Apple, le voci sul futuro di Steve Jobs non hanno fatto altro che circolare insistentemente sui media: tra ipotesi sulle condizioni di salute e la polemica sulle fotografie di TMZ, l’ex iCEO è stato trattato quasi esclusivamente in termini funesti. Ma c’è anche chi, invece, ha deciso di omaggiarlo con delle modalità del tutto originali.

Si tratta di Joseph Tame, un atleta inglese, che ha deciso di correre una mezza maratona per le strade di Tokio, così da formare un’ipotetica mela morsicata fra le strade della città giapponese. L’impresa, e non avrebbe potuto essere altrimenti, è stata testimoniata da due iPhone installati su un supporto per il torso, utilizzati per riprendere ogni minuto della corsa ed elaborare su mappa il disegno del logo di Cupertino.

Lo scopo di questo singolare progetto, così come sottolineato dal corridore, è quello di omaggiare la genialità di Jobs. I device di Cupertino, infatti, avrebbero migliorato a tal punto la vita di Tame, tanto da spingerlo a questo singolare “grazie”:

“La visione di Steve e la sua leadership hanno avuto un impatto diretto sulla mia vita. Ho voluto così fare i miei auguri ed esprimere la mia speranza che la sua salute possa migliorare velocemente”.

Non è la prima volta tuttavia, così come riporta Macity, che il maratoneta si lancia in simili iniziative: in passato, accompagnato dagli stessi strumenti, aveva già disegnato su mappa il proprio nome e un elefante. La maratona targata Mela, della lunghezza di 21 chilometri, è stata corsa in circa due ore, con una velocità di 10,54 chilometri orari.

Notizie su: