QR code per la pagina originale

Windows 8: la Ribbon anche per Explorer

,

Microsoft ha mostrato la nuova interfaccia di Windows Explorer che sarà integrata in Windows 8. La gestione dei file nel prossimo sistema operativo verrà effettuata attraverso la Ribbon, l’interfaccia ereditata da Office 2007 e 2010. Dopo aver studiato il comportamento degli utenti di Windows Vista e 7, l’azienda di Redmond ha concluso che questa è la migliore soluzione possibile.

Analizzando i dati telemetrici, Microsoft ha scoperto che solo 10 comandi di Explorer rappresentano l’81,8% dell’uso totale. Inoltre, il 54,5% di essi sono invocati usando il menu contestuale visualizzato con il tasto destro del mouse, mentre solo il 10,9% viene dalla barra dei comandi, ovvero l’elemento più visibile dell’interfaccia utente di Vista e 7. Questo risultato ha evidenziato la necessità di migliorare l’usabilità di Explorer, adottando quindi la Ribbon che permette di accedere in modo rapido ai comandi più utilizzati.

La Ribbon è costituita da tre schede principali: Home, Share e View, a cui si aggiungono il menu File e numerose tab contestuali. La scheda Home contiene i principali comandi per la gestione dei file (Copia, Incolla, Taglia, Cancella, Rinomina e Proprietà) e i nuovi comandi “Sposta a” e “Copia a”. L’84% dei comandi usati dagli utenti sono presenti in questa tab. La scheda Share invece è dedicata alla condivisione dei file, quindi troviamo i comandi di invio email, compressione e masterizzazione. La scheda View infine include i comandi per la personalizzazione: attivare la visualizzazione dei pannelli di navigazione, di anteprima e dei dettagli, ordinare i file in base alle colonne selezionate e mostrare le opzioni nascoste, come le estensioni dei nomi dei file.

Il menu File consente di aprire una nuova finestra di Explorer, accedere alle scorciatoie, cambiare cartella e le opzioni di ricerca. Sono stati aggiunti anche due comandi molto utili: “Apri prompt dei comandi” e “Apri prompt dei comandi come amministratore”, che eseguono il prompt dei comandi con il percorso della cartella selezionata.

Analizzando le risoluzioni utilizzate dagli utenti di Windows 7, Microsoft ha notato che l’83% di esse sono widescreen (rapporto di aspetto maggiore di 1,3). Per mantenere uno spazio verticale a disposizione del contenuto simile a Windows 7, considerando anche l’area maggiore occupata dalla Ribbon, è stata rimossa l’intestazione della vista principale e spostato il pannello dei dettagli nella parte destra della finestra, mentre nella parte inferiore viene mostrata una barra di stato a singola linea. In questo modo, il numero dei file visualizzati sarà maggiore di quello in Windows 7.

Per i power user infine sono state conservate tutte le scorciatoie da tastiera presenti in Windows 7 (oltre 200) e realizzato una nuova Quick Access Toolbar che consente di avere un livello di personalizzazione di Explorer uguale o maggiore a quello di Windows XP.

Notizie su: