QR code per la pagina originale

Facebook, a settembre tutta un’altra musica

Facebook potrebbe annunciare la piattaforma Music il prossimo 22 settembre, in collaborazione con alcuni store musicali online.

,

La musica è pronta a sbarcare su Facebook: secondo quanto riportato da alcune fonti vicine al social network di Palo Alto, infatti, nel corso del mese di settembre potrebbe essere lanciato il servizio Facebook Music, la nuova piattaforma musicale voluta dai vertici californiani per arricchire il portale di nuovo strumento per gli utenti. In base ai rumor, l’annuncio definitivo dovrebbe giungere il prossimo 22 settembre nel corso della F8 Conference.

Il lancio di una piattaforma musicale rappresenta per Facebook una nuova dimostrazione della volontà di puntare con decisione sull’introduzione di servizi in grado di arricchire l’esperienza d’uso degli utenti già iscritti: dopo aver raggiunto una bacino d’utenza superiore ai 750 milioni, dunque, Facebook vuole ora costruire intorno ad essa un social network in grado di sostituirsi in diversi settori alle più celebri applicazioni attualmente esistenti.

Proprio l’elevato numero di potenziali utenti che aderiranno alla piattaforma rappresenta l’arma in più del gruppo di Palo Alto, il quale non sembra per il momento volersi sostituire ai music store già esistenti: nessuna trattativa è stata infatti intavolata con le etichette musicali, motivo per cui è lecito supporre che in realtà Facebook Music non sia altro che uno strumento con il quale nomi come Spotify, Pandora o MOG potranno nel corso dei prossimi mesi tuffarsi nel social network più famoso al mondo per arricchire il proprio parco utenti, offrendo i propri servizi direttamente all’interno delle pagine di Facebook.

Tali servizi potrebbero poi assumere una forte connotazione social, con strumenti di condivisione online basati sulle funzionalità offerte dal portale. Facebook Music potrebbe dunque essere la risposta ad iTunes e al social network Ping creato da Apple lo scorso anno, potendo tuttavia vantare una più ampia base d’utenza. La lotta a colpi di note avrà dunque inizio entro la fine di questo mese, con gli utenti pronti a guardarsi intorno per individuare la soluzione più conveniente.

Fonte: CNBC • Notizie su: