QR code per la pagina originale

Primo test per il tablet Android di Amazon

,

Nuove informazioni in merito al tablet Android in arrivo da Amazon, provenienti da un primo test del dispositivo effettuato dalla redazione di TechCrunch. Il prodotto, la cui fabbricazione potrebbe aver già preso il via, sembra destinato a giungere sul mercato nel mese di novembre. Il suo punto di forza? Un prezzo decisamente contenuto rispetto alla concorrenza.

Per il suo device, Amazon ha scelto di puntare tutto sulla personalizzazione, in modo da offrire all’utenza un tablet che rappresenti una reale alternativa all’interno di un settore sempre più popolato. Ecco allora che i dettagli giunti oggi in Rete parlano di un sistema operativo modificato in ogni suo aspetto, dagli elementi che compongono la schermata principale alla scelta cromatica per l’interfaccia, basata sulle tinte nero, blu e arancione.

Anche per quanto riguarda le specifiche hardware sono state prese decisioni differenti rispetto a quelle di altri produttori: sotto al display da 7 pollici, non di tipo e-Ink, vi sarebbero solamente 8 GB di memoria interna, senza alcuno slot per la lettura di schede esterne. Lo storage dei contenuti dovrebbe però avvenire in gran parte appoggiandosi ai server online, percorrendo così la sempre più battuta strada del cloud computing. Presente un modulo WiFi per la connessione ad Internet, ma non è nemmeno da escludere la possibilità che in futuro ne verrà commercializzato un secondo modello 3G. Inoltre, nessuna fotocamera prevista.

Il prezzo, come citato in apertura, sarà estremamente ridotto: circa 250 dollari. Per quanto riguarda il comparto software, invece, è prevista l’adozione di uno store proprietario per le applicazioni, senza però la possibilità di scaricare il software già presente nell’Android Market. Sarà pre-installata l’app Amazon Kindle per la lettura degli eBook, oltre ad Amazon Cloud Player per la fruizione dei contenuti multimediali. Infine, pare che la società intenda realizzare anche un secondo tablet da 10 pollici, ma non prima della primavera 2012.

Notizie su: