QR code per la pagina originale

Microsoft farà un’offerta per acquisire Yahoo?

,

Il CEO di Yahoo, Carl Bartz, è stato licenziato dopo tre anni di attività a capo di una delle più importanti aziende che operano sul web. Con il suo addio si aprono nuovi scenari per Yahoo, soprattutto in relazione ai rapporti con Microsoft avviati negli ultimi anni.

Nel 2008 Microsoft lanciò un’OPA su Yahoo, con un’offerta di oltre 44 miliardi di dollari. L’acquisizione non è avvenuta, e le due aziende si sono limitate a sottoscrivere alcuni accordi che permettono a Yahoo di utilizzare il motore di Bing nella ricerca. Ora, secondo il Wall Street Journal, Yahoo sarebbe pronta a vendersi al migliore offerente.

Tre anni fa i vertici di Yahoo volevano più dei 44 miliardi di dollari offerti (equivalenti a 31 dollari per azione), chiedendone 37 contro un rialzo di 33 dollari da parte di Microsoft. Gli ultimi anni, per Yahoo, non sono stati così esaltanti come si sperava. Uno dei pochi successi dell’azienda è stata l’acquisizione di Flickr, storico portale per la condivisione delle foto, ma allo stesso tempo ha dovuto lottare contro colossi come Google e Facebook nel campo dei social network.

Una vendita di Yahoo, nel 2011, potrebbe invece offrire nuove soluzioni: ma chi sarebbe l’acquirente ideale? Apple ha molti soldi in banca e anche Google potrebbe essere interessata ad un accordo. Ovviamente c’è anche Microsoft, già forte della collaborazione avviata, grazie alla quale potrebbe acquisire il colosso informatico ad un prezzo, probabilmente, più favorevole.

Notizie su: