QR code per la pagina originale

Samsung contro Apple, la causa si sposta in Giappone

,

Dopo Europa, Stati Uniti e Australia, il team legale di Apple approda anche in Giappone nel tentativo di bloccare la commercializzazione dei prodotti mobile Samsung. Sotto accusa sempre gli smartphone della linea Galaxy e i tablet Galaxy Tab, secondo l’azienda di Cupertino colpevoli di portare con sé un design e funzionalità palesemente plagiati dai dispositivi iPhone e iPad.

Nel paese del Sol Levante potrebbe dunque venirsi a creare una situazione simile a quella già vista in Germania, dove il Galaxy Tab 10.1 è stato messo al bando in seguito alla denuncia da parte di Apple, che le scorsa settimana ha addirittura chiesto e ottenuto che il nuovo Galaxy Tab 7.7 sparisse completamente dai padiglioni dell’evento IFA 2011 di Berlino, dove il device era stato presentato in grande stile nei giorni precedenti.

La prassi seguita dagli avvocati della mela morsicata non cambia: denuncia depositata presso la Corte Distrettuale di Tokyo e richiesta di risarcimento per presunto danno economico causato dalla commercializzazione non autorizzata di prodotti concorrenti che violano i brevetti registrati. La somma richiesta da Apple ammonta questa volta a 100 milioni di yen, pari a circa 920.000 euro.

Ancora una volta, la decisione finale spetterà al giudice, chiamato a pronunciarsi su una vicenda che visti i precedenti non rappresenta di certo una novità, ma che in un mercato importante come quello giapponese potrebbe spostare gli equilibri per quanto riguarda la leadership dei settori smartphone e tablet.

Notizie su: