QR code per la pagina originale

Asta frequenze, continua la battaglia tra i big della telefonia italiana

,

L’asta per le frequenze della telefonia mobile continua spedita stabilendo un nuovo record a quota 3.083.079.494 euro. Telecom Italia (TIM), Vodafone, Wind e H3G non sembrano voler rinunciare alla “lotta” per la conquista delle pregiatissime frequenze da 800MHz e nella giornata di ieri hanno effettuato ben 21 rilanci per un controvalore di 58,8 milioni di euro. Ma veniamo alla cronaca della giornata di ieri che come al solito ha vista stravolte le varie classifiche provvisorie.

Per quanto riguarda il terreno di scontro sugli 800MHz, troviamo in testa Telecom Italia e Vodafone con due blocchi provvisoriamente aggiudicati. A seguire H3G e Wind con un solo blocco.

“Scaramucce” anche sui blocchi di frequenze da 2600MHz dove Telecom Italia e H3G balzano in testa con 4 blocchi ciascuna. A seguire Wind con 3 blocchi e Vodafone con soli 2. L’asta prosegue oggi e vista l’effervescenza dei rilanci con molta probabilità la fine della contesa è ancora molto lontana.

Chi comunque gioisce del prolungarsi della gara è sicuramente lo Stato che sperava di ricavare almeno 2,4 miliardi di euro e “sognava” di arrivare a quota 3 miliardi. La realtà è che l’asta sta andando oltre le più rosee aspettative…

Notizie su: