QR code per la pagina originale

Google conferma l’acquisizione di Zagat

,

Con un comunicato diffuso in queste ore Google ha annunciato l’acquisizione di Zagat, un servizio che si occupa di raccogliere e catalogare recensioni e schede relative a ristoranti, negozi e varie attività locali in genere, fornendo così ai propri utenti la possibilità di consultare un database aggiornato e completo sui punti di interesse di moltissime località.

L’acquisizione, di cui non sono stati comunicati i dettagli economici precisi, è stata conclusa per una cifra inferiore ai 66 milioni di dollari. Come spiega Webnews, l’informazione è stata in questo caso dedotta dal fatto che la FTC non ha chiesto un approfondimento all’antitrust, azione che diventa obbligatoria per operazioni che superano la soglia dei 66 milioni di dollari.

I fondatori del gruppo, Nina e Tim Zagat, rimarranno comunque alla guida delle attività anche dopo il subentro di Google, mentre da parte sua il colosso dei motori di ricerca guadagna l’accesso alla trentennale esperienza di Zagat nel settore, portandosi inoltre a casa un database di contenuti e recensioni che potrà essere impiegato per arricchire servizi come ad esempio Google Offers.

D’altronde, che Google stia investendo molto su questo tipo di progetti non è un mistero e, secondo le ipotesi delle prime ore fatte da alcuni osservatori, è possibile che i contenuti di Zagat possano essere integrati anche su servizi come Google Places e Google Maps, in attesa ovviamente dell’espansione di Google Offers, attualmente fruibile solamente negli USA, ma con buone possibilità che il suo bacino di influenza venga esteso anche ad altri mercati.

Notizie su: