QR code per la pagina originale

Apple chiede un time-out contro Motorola

Apple chiede la sospensione momentanea di due cause legali in cui è coinvolta anche Motorola, la quale avrebbe perso ogni diritto sui propri brevetti.

,

L’acquisizione di Motorola da parte di Google potrebbe avere ripercussioni a breve termine anche sulle cause legali riguardanti il portfolio brevetti del gruppo finito nelle mani di Mountain View. Nei giorni scorsi, infatti, Apple avrebbe richiesto di sospendere momentaneamente il contenzioso legale con Motorola in attesa che la situazione possa farsi maggiormente chiara ed il passaggio di testimone possa compiersi del tutto.

La motivazione principale di tale richiesta affonda le proprie radici nella perdita di ogni diritto da parte di Motorola sui brevetti scagliati nei confronti della società di Cupertino: secondo gli avvocati della Mela, dunque, la cessione dell’asset mobile del gruppo a Google avrebbe avuto come diretta conseguenza l’impossibilità di portare avanti cause legali su di un terreno non proprio, ma del colosso delle ricerche. Apple non ha quindi intenzione di sprecare tempo e risorse in un caso che coinvolge una società non più interessata.

In particolare sarebbero due le cause per le quali l’azienda guidata da Tim Cook avrebbe chiesto il time-out: una depositata presso la Corte Distrettuale della Florida, l’altra invece nel Wisconsin. In entrambi i casi Motorola ha accusato Apple di aver violato una serie di propri brevetti lanciando sul mercato dispositivi, sia mobile che non, basati su tecnologie possedute dal gruppo dell’Illinois. Brevetti che, in quanto appartenenti al portfolio composto da oltre 17000 proprietà intellettuali posseduto dalla società, sono attualmente nelle mani di Google, che per 12,5 miliari di dollari ha fatto proprio l’intero comparto mobile di Motorola.

La diatriba legale tra le due società potrebbe però non arrestarsi del tutto, in quanto Apple avrebbe richiesto il prosieguo di un’ulteriore causa attualmente in piedi tra le due parti. Una risposta da Motorola dovrebbe giungere entro breve tempo e, qualora dovesse fermare le due cause in questione, potrebbe causa importanti cambiamenti nel futuro delle stesse, con Google che potrebbe decidere di proseguire per vie legali e sfidare dunque da vicino la società di Cupertino.

Fonte: FOSS Patents • Via: Apple Insider • Notizie su: