QR code per la pagina originale

GameStop parla di un tablet Android per il gaming

,

L’acquisizione di Impulse e Spawn Labs è stata solo l’inizio di una grande strategia da parte di GameStop, che mira adesso a lanciare per il prossimo anno un tablet particolarmente dedicato al gaming.

Tony Bartel, presidente del famoso rivenditore specializzato in videogiochi, ha però precisato che la società non produrrà alcun nuovo dispositivo, bensì utilizzerà un tablet Android di terze parti che potrà considerarsi a tutti gli effetti come una “piattaforma di gioco certificata GameStop”.

Bartel ribadisce infatti che sarebbe stato inutile e dispendioso creare un tablet completamente da zero, quindi si è deciso di esaminare le numerose tavolette sul mercato e sceglierne una, al momento in fase di test, che potesse funzionare perfettamente da sistema di gioco targato GameStop. La notizia coincide peraltro con l’annuncio che da ora in avanti, almeno negli Stati Uniti, anche dispositivi come iPod, iPhone e iPad potranno essere dati in permuta presso uno dei punti di rivendita delle catena, a testimonianza di come GameStop non voglia affatto perdere il treno che porta al probabile futuro dell’intrattenimento elettronico.

Il tablet sarà caratterizzato da più di un logo GameStop sulla scocca, e dovrebbe avere una serie di giochi pre-caricati, nonché il supporto al servizio di game-streaming per console attraverso il sistema Spawn Labs. Inoltre, come indicato in precedenza, sarà compatibile con un controller wireless fornito in bundle che permetterà di usufruire meglio dei videogiochi installati, cosa che il display touchscreen, secondo la compagnia, non permetterebbe di fare (è stato fatto l’esempio di Modern Warfare 3, definito quasi ingiocabile con le dita sullo schermo).

Bertel ha preferito non specificare al momento né quale azienda di terze parti sta collaborando con GameStop per il tablet, né quale prezzo indicativo potrebbe avere il dispositivo. Chiaro che si tratta di un discorso piuttosto delicato e complesso, dato che molte aziende hanno tentato (fallendo) di proporre una linea di costi simile a quella dell’iPad. Il tablet GameStop ha però dalla sua una carta importante, quella del gaming, che gli permetterà di distinguersi dalla massa: potrebbe essere questa la chiave del successo, dopotutto il gioco si è dimostrato essere come una delle attività più comuni sulle ormai diffuse tavolette digitali.

Notizie su: