QR code per la pagina originale

Chrome, update per le versioni stabili e Dev

Google ha aggiornato Chrome introducendo pieno supporto ad OS X Lion ed aggiornando anche il ramo dedicato agli sviluppatori.

,

Doppio colpo per Google Chrome: il browser della società di Mountain View ha infatti ricevuto un doppio aggiornamento durante lo scorso fine settimana, uno relativo al ramo stabile ed uno invece dedicato al canale degli sviluppatori. La versione 14.0.835.163 rappresenta infatti l’ultima versione dedicata agli utenti finali ed è disponibile tramite la tradizionale homepage dell’applicazione, mentre la 15.0.874.15 capolino nel ramo Dev per proseguire il proprio percorso di sviluppo.

La nuova release stabile presenta principalmente due novità dedicate a tutte le piattaforme operative: l’introduzione delle Web Audio API, interfacce dedicate ai programmatori per l’inserimento di nuovi contenuti audio, e della tecnologia Native Client, la quale permette di eseguire codice C e C++ in maniera sicura all’interno delle estensioni disponibili nel Chrome Web Store. Per il mondo Mac, invece, giunge il pieno supporto ad OS X Lion, con la modalità a schermo intero e le gesture multitouch che possono essere utilizzati dagli utenti della Mela.

Il ramo instabile, contenente versioni di Chrome dedicate principalmente a tester e sviluppatori per verificare i progressi del browser, vede l’ingresso sulla scena di una nuova edizione, dedicata sia alle classiche piattaforme (Windows, Linux e Mac), sia al mondo dei Chromebook. Per le prime gli ingegneri Google hanno introdotto una nuova versione del codec V8, alcuni miglioramenti al motore JavaScript ed hanno corretto una serie di problematiche note; per i portatili basati su Chrome OS, invece, il lavoro maggiore è stato dedicato al miglioramento della piattaforma, con alcuni aggiornamenti di una serie di componenti.

I possessori di versioni precedenti del browser riceveranno automaticamente l’aggiornamento, il quale si aggiornerà in maniera silenziosa senza intaccare la navigazione. I nuovi utenti possono invece scaricare Chrome dalla pagina ufficiale allestita da Google per il progetto, mentre nel canale Dev sono disponibili i pacchetti delle edizioni instabili.

Fonte: Google • Immagine: Creative Commons • Notizie su: