QR code per la pagina originale

Nuovo Surface 2 in dirittura d’arrivo

Secondo alcune indiscrezioni, Surface 2 verrà rilasciato a breve. Ecco quali saranno le novità rispetto al vecchio modello.

,

Secondo alcune indiscrezioni, il lancio australiano di Microsoft Surface 2 – il tablet fatto atavola – sarebbe ormai alle porte. Infatti una fonte molto vicina al produttore, mantenendo l’anonimato, ha dichiarato che l’annuncio del rilascio sul territorio australiano verrà fatto entro il mese in corso. L’hardware per il nuovo device tattile da tavolo è stato sviluppato da Samsung e verrà supportato da software Microsoft.

Anche se ad una prima occhiata sembra di trovarsi di fronte un semplice iPad da 40 pollici costruito come una qualsiasi tavola, il Surface è molto più di ciò che sembra. Il generoso touchscreen da tavolo, infatti, è progettato per utilizzi particolari ed è in grado di riconoscere molti gesti e mani da più utenti contemporaneamente, oltre a rilevare altri oggetti fisici posti sulla sua superficie.

Tra le novità rispetto alla precedente versione, il Surface 2 presenta 10 cm in meno di spessore ed è dotato di un display ad alta definizione. Progettato principalmente per essere utilizzato in luoghi pubblici come negozi, aeroporti, bar ed hotel, il nuovo Surface sarà venduto direttamente alle aziende e può subire una completa personalizzazione attraverso il software. Grazie alla possibilità di riconoscere gli oggetti posti sopra di esso, il Surface 2 può essere sfruttato per pagare bollette con carte di credito o interagire con i contenuti conservati sul dispositivo.

Microsoft sta promuovendo il business di Surface proponendo alle aziende un modo per instaurare un migliore rapporto e una maggiore interazione con il cliente. La catena Sheraton Hotels & Resorts, ad esempio, dispone già di alcuni “tablet a quattro gambe” nei suoi hotel e prevede di incrementarne il numero in futuro per offrire maggiore informazione ed intrattenimeno ai suoi ospiti.

A causa di un ritardo di ben 18 mesi nella distribuzione in Australia, il primo modello subì un forte rincaro rispetto al prezzo di mercato presente su suolo americano. Stavolta, ha dichiarato Samsung, l’obiettivo è quello di mantenere i prezzi uniformi e di rilasciare il prodotto in contemporanea su tutti i mercati.

Fonte: Gizmodo • Via: Smh • Notizie su: