QR code per la pagina originale

Will.i.am testimonial dei videoincontri su Google+

Will.i.am sarà protagonista nelle prossime ore del primo videoincontro-evento attraverso il proprio account ufficiale su Google+.

,

A poche ore di distanza dall’annuncio delle nuove funzioni di Google+ per i videoincontri (hangout), il gruppo è pronto a portare in rete la prima importante azione promozionale con cui forzare gli utenti ad iscriversi al social network ed a toccare con mano le nuove opportunità messe a disposizione. E non si tratta semplicemente della freccia comparsa in homepage per evidenziare l’apertura delle danze nel social network con l’abolizione del sistema ad inviti.

L’esordio sarà con un’icona della musica, un personaggio spesso a contatto con le nuove tecnologie ed artista sempre pronto a sfruttare la propria immagine per iniziative di grande richiamo: Will.i.am. L’annuncio del videoincontro compare direttamente sulla homepage di Google, al di sotto del tradizionale modulo di ricerca: «Guarda il videoincontro in diretta con will.i.am, stasera alle 9p ET» (in Italia saranno le ore 3 della notte).

La pagina +will.i.am è fin da ora popolata di video, immagini e commenti relativi all’artista. I primi aggiornamenti sono iniziati nella giornata di ieri, a dimostrazione del fatto che, più che una spontanea partecipazione al network, quella di will.i.am è una operazione promozionale pianificata e voluta per regalare a Google+ una vetrina ancor più prominente, un’immagine giovane, un’utilità popolare ed un volto “VIP” che funga da traino per portare in massa l’utenza sul progetto che più di ogni altro può segnare i destini ed il futuro dell’azienda di Mountain View.

Una delle principali novità dei videoincontri è nel fatto che è possibile ora trasformare tale funzionalità in una sorta di streaming uno-a-molti. Il social network, lungi dal cercare esclusivamente la via della sfera privata, ambisce pertanto alla dimensione mainstream, consentendo a personaggi noti di incontrare il grande pubblico attraverso appuntamenti organizzati. Così facendo è possibile attrarre l’attenzione di un vasto pubblico che, una volta agganciato, si troverà gli strumenti di Google+ ogni qualvolta visiterà la homepage di Google.

Fonte: +will.i.am • Immagine: +will.i.am • Notizie su: ,