QR code per la pagina originale

Gmail Labs, cinque funzioni sperimentali da provare

,

I più curiosi avranno già avuto modo di testare in prima persona alcune delle funzionalità sperimentali presenti nella sezione Labs delle impostazioni di Gmail. Tutti gli altri possono approfittare di questo articolo, ispirato al post pubblicato oggi sul blog ufficiale dell’azienda, e destinato a mettere in luce le opzioni “nascoste” per la gestione della casella email messa a disposizione da Google.

Posta in arrivo multipla: consente di raggruppare i messaggi in arrivo in diverse sezioni, suddividendone la visualizzazione in aree differenti del browser. In questo modo è possibile separare, fin dalla loro ricezione, le email provenienti in base ai destinatari, alle etichette o a qualsiasi altra chiave di ricerca da specificare liberamente. A conti fatti, un modo per semplificare la consultazione della propria casella e mantenerla più ordinata.

Riquadro di anteprima: se attivata, questa funzionalità permette di visualizzare una colonna dedicata all’anteprima dei messaggi a fianco di quella che elenca le email ricevute. Utile per chi desidera rendere più rapida la consultazione della posta in arrivo e per avere con un solo colpo d’occhio a disposizione più dettagli sulle email in ingresso.

Risposte predefinite: come già avviene con alcuni client offline come Outlook o Thunderbird, attraverso questa opzione sarà possibile comporre dei messaggi predefiniti da inserire con un semplice click all’interno delle risposte. Anche in questo caso, ci si trova di fronte ad una funzionalità studiata per rendere più veloce e comoda la fruizione del servizio Gmail.

Annullo invio: inviare un messaggio alla persona sbagliata può provocare veri e propri incidenti diplomatici. Per scongiurare tale eventualità, tra le opzioni di Gmail Labs si trova anche quella per annullare la spedizione delle email. Dopo aver cliccato su “Invia”, verrà visualizzato per 30 secondi (fino a poco tempo fa l’intervallo di tempo per l’annullamento era di soli cinque secondi) il link “Annulla”, utile per bloccare in tempo la trasmissione della missiva al server destinatario.

Inserimento di immagini: uno strumento pensato per rendere più semplice l’invio e la condivisione delle immagini da allegare ai messaggi email. Nulla che non fosse possibile fare prima con Gmail, ma che grazie a questo piccola aggiunta risulta ancora più facile.

Notizie su: