QR code per la pagina originale

Windows 8: le opzioni di installazione

La Developer Preview di Windows 8 può essere installata in diversi modi, anche su periferica USB. Ma occorre badare ad alcune precauzioni.

,

Windows 8 è stato mostrato in anteprima alla BUILD Conference su un tablet Samsung, ma l’installazione può essere effettuata anche su un comune PC. Microsoft ha dato la possibilità a tutti di provare il sistema operativo pubblicando i link per il download della Developer Preview. Ma quali sono le opzioni da considerare per installare Windows 8, supponendo di avere già Windows 7?

La scelta migliore in termini di velocità è sicuramente quella di dedicare a Windows 8 un intero hard disk o una partizione per ottenere una configurazione dual boot. Microsoft ha indicato i requisiti minimi per le versioni a 32 e 64 bit, specificando chiaramente che la Developer Preview non può essere disinstallata. Quindi occorre un secondo hard disk nel primo caso e un software per ridimensionare la partizione di Windows 7 nel secondo caso (ad esempio, MiniTool Partition Wizard o EaseUS Partition Master). Per la masterizzazione dell’immagine ISO, si può usare l’utility integrata in Windows 7 o un tool gratuito come ImgBurn.

Per non rischiare di compromettere un sistema funzionante, si può optare per l’installazione su macchina virtuale. In questo caso le prestazioni saranno inferiori, ma la procedura è più sicura. Microsoft ha pubblicato un elenco di software di virtualizzazione compatibili con Windows 8: Hyper-V, VMware Workstation 8.0 e VirtualBox 4.1.2 per Windows. Per gli utenti Mac ci sono invece VMware Fusion 4.0 e Parallels Desktop 7. Anche per i computer della Mela è disponibile una procedura per creare un sistema dual boot utilizzando Boot Camp.

Una macchina virtuale richiede maggiori risorse rispetto alla normale installazione, per cui occorrono almeno 4 GB di memoria RAM e un processore recente di Intel e AMD con supporto hardware per la virtualizzazione, oltre ad uno spazio adeguato su hard disk. Provando ad installare Windows 8 su vecchie versioni dei software viene visualizzata la nuova BSOD con la faccina triste.

Infine esiste una terza opzione che si chiama Windows To Go. Questa è la scelta ideale per gli amministratori di sistema che potranno installare Windows 8 su periferiche esterne USB (pen drive, SSD e hard disk). Windows To Go però non sarà integrato nelle versioni più economiche del sistema operativo; inoltre, per un funzionamento ottimale è necessario un dispositivo USB 3.0 e almeno 32 GB di spazio.

Notizie su: