QR code per la pagina originale

Intel Sandy Bridge: prestazioni migliori con i nuovi driver video

Intel Sandy Bridge

,

I processori basati sull’architettura Sandy Bridge integrano le GPU Intel HD Graphics 2000 e 3000 che non offrono prestazioni con i giochi paragonabili ad una scheda video discreta. Intel ha lavorato su questo aspetto e ha annunciato nuovi driver in grado di incrementare il frame rate fino al 37% con le CPU ULV (Ultra Low Voltage).

Il chipmaker di Santa Clara non ha pubblicato test per avvalorare la sua affermazione, per cui il dato fornito non permette di conoscere il valore di riferimento rispetto al quale si può ottenere un aumento prestazionale. Se infatti un gioco viene eseguito a 15 fps con i driver attuali, +37% significa 21 fps, ma il risultato non cambierà: il gioco è comunque inutilizzabile. Inoltre, è molto probabile che l’incremento dei frame rate si possa ottenere solo con basse risoluzioni, pochi dettagli grafici e senza filtri antialiasing. In ogni caso, Intel pubblica un elenco abbastanza lungo di titoli giocabili con Windows 7 a 64 bit.

I miglioramenti rispetto alla versione precedente dei driver che si ottengono con un processore Intel Core i7-2677M sono:

  • Starcraft 2: Wings of Liberty 37%;
  • Resident Evil 5 10%;
  • Dawn of War: Chaos Rising 29%;
  • Battlefield: Bad Company 2 28%;
  • DIRT 2 12%;
  • Supreme Commander 2 16%.

Per aver un vero salto prestazionale, gli utenti dovranno attendere Ivy Bridge, l’architettura a 22 nanometri che integra una GPU DirectX 11.

Notizie su: