QR code per la pagina originale

Google+, gli Hangout arrivano su iOS

L'app ufficiale di Google+ per iOS si aggiorna e vede l'arrivo delle videochiamate Hangout. Tra le novità anche Messenger, nuovo nome di Huddle.

,

Nuovo aggiornamento in arrivo per l’applicazione ufficiale di Google+ dedicata alla piattaforma iOS di Apple. Sull’App Store di Cupertino ha fatto capolino la versione 1.0.4.2326, la quale porta con sé diverse novità interessanti per gli utenti Plus dopo l’apertura del social network di Mountain View al mondo intero.

Principale cambiamento in arrivo con la nuova edizione di Google+ è la possibilità di utilizzare la funzionalità Hangout, già presente da tempo nella tradizionale versione del social network per desktop, la quale offre la possibilità di effettuare videochiamate tramite strumenti realizzati dagli ingegneri Google, senza dover utilizzare alcuna applicazione aggiuntiva. In questo modo sarà possibile dunque seguire una videoconferenza o comunicare con altre persone tramite video direttamente dal proprio iPhone o iPad.

Le videochiamate Hangout possono essere avviate sia sotto copertura Wi-Fi che 3G/4G, con queste ultime che offrono chiaramente prestazioni inferiori in termini di qualità delle immagini visualizzate ed inviate al proprio interlocutore. Nel complesso, comunque, il nuovo strumento di videochat targato Google per iOS sembrerebbe fornire un buon livello complessivo durante le sessioni Hangout, proponendosi dunque come alternativa a tool già presenti sui dispositivi della Mela quali Skype o FaceTime.

Altra modifica apportata dagli ingegneri di Mountain View è Messenger, nuovo nome attribuito da Google ad Hubble, strumento per la chat testuale di gruppo con i propri contatti sul social network. L’elenco delle novità include poi la possibilità di cliccare sul pulsante “+1” per i commenti, di condividere post con singole persone, di condividere immagini tramite Messenger, di visualizzare le mappe incluse nei profili e di gestire meglio le notifiche push. Diversi bug sono stati poi corretti, mentre alcune funzionalità sono state migliorate per offrire un servizio sempre migliore.

Fonte: 9to5mac • Notizie su: ,