QR code per la pagina originale

11 ottobre, il giorno del Nexus Prime

Samsung ha indetto un evento per il prossimo 11 ottobre nel quale dovrebbero essere presentati il Nexus Prime e Android Ice Cream Sandwich 4.

,

Il prossimo 11 ottobre potrebbe essere il giorno del Nexus Prime. A dare credito all’ipotesi è Samsung, ovvero la società accreditata a produrre il terzo smartphone brandizzato Google della storia. Il colosso sudcoreano sta infatti inviando una serie di inviti alle principali testate giornalistiche high-tech di tutto il mondo per un evento che si terrà il prossimo 11 ottobre a San Diego.

Ancora ignoto l’argomento principale della conferenza, durante la quale dovrebbero essere presentate le principali novità in arrivo con Android. Insieme alla piattaforma dovrebbe trovare spazio sul palcoscenico anche il nuovo smartphone di “Big G”, battezzato Nexus Prime e basato su Android Ice Cream Sandwich 4.0, il quale dovrebbe definitivamente congiungere i rami Gingerbread ed Honeycomb, dedicati rispettivamente al segmento smartphone e tablet del mondo mobile.

Diverse sono le caratteristiche tecniche di rilievo che il Nexus Prime dovrebbe introdurre: da un display dalle ampie dimensioni (si parla di una diagonale compresa tra i 4,5 ed i 4,65 pollici) ad un processore dual-core, passando per il pieno supporto alle reti 4G. Il prossimo dispositivo di casa Google si candida dunque come principale rivale dell’iPhone 5, il cui annuncio avverrà esattamente una settimana prima dell’evento indetto da Samsung ma che potrebbe essere disponibile sul mercato nello stesso periodo.

L’evento dell’11 ottobre sarà peraltro interessante anche (e forse soprattutto) per quanto successo nelle ultime ore: con Samsung firmatario di un accordo con Microsoft per le licenze di Android, Google si trova spiazzata nel continuare a professare la gratuità del proprio sistema operativo. Samsung non ha fatto passi indietro su questo fronte, ma è evidente come l’apertura ad altre soluzioni determinerà un logoramento nei rapporti con Google. Non ora, però: non nell’immediato.

L’arrivo del Nexus Prime, il primo device basato su Android 4.0, rappresenterebbe poi l’input giusto per la diffusione dell’ultima versione della piattaforma del robottino verde sugli altri smartphone e tablet attualmente in commercio, così come in quelli che giungeranno nei prossimi mesi. La sessione natalizia degli acquisti di appresta dunque ad essere molto calda per quanto concerne il settore mobile, con diversi nomi pronti a sfidarsi sugli scaffali dei negozi.

Fonte: TechCrunch • Notizie su: