QR code per la pagina originale

Nokia: altri 3.500 licenziamenti in arrivo

Nokia taglia 3.500 posti di lavoro chiudendo una delle fabbriche presenti in Romania e risistemando le proprie sezioni adibite a commercio e localizzazione

,

Il gigante finlandese della telefonia, Nokia, annuncia che presto taglierà ben 3.500 posti di lavoro con l’intento di continuare a adattare la propria strategia di mercato riducendo i costi aziendali connessi con la produzione, la localizzazione ed altre funzioni di supporto.

Nel comunicato stampa diffuso per l’occasione, Nokia afferma che prenderà presto altri provvedimenti per allineare al meglio le proprie operazioni e forze di lavoro, modificando la propria capacità di produzione in Europa, a cominciare dalla chiusura di uno dei suoi stabilimenti a Cluj, in Romania, entro la fine del 2011, concentrando le forze verso i fornitori asiatici in grado di offrire maggiori spazi e diversi vantaggi.

Nokia aggiunge che valuterà presto anche la posizione dei suoi stabilimenti in Finlandia, Ungheria e Messico, che sono attualmente utilizzati per la produzione di smartphone distribuiti in Europa e Stati Uniti. Ci saranno diversi cambiamenti inoltre nelle sezioni adibite alla localizzazione ed al commercio.

«L’Europa è fondamentale per il futuro di Nokia. Oltre alla nostra sede, abbiamo una forte presenza di R&S nel continente, vista la presenza di quattro principali progetti in Finlandia e due principali siti R&D in Germania. Senza considerare la forte presenza locale dei nostri uffici di vendita in tutta la regione», ha dichiarato in proposito Stephen Elop, amministratore delegato di Nokia, il quale ha presto iniziato la propria opera di snellimento non appena ha messo piede nel gruppo in qualità di nuovo CEO.

La chiusura della fabbrica di Cluj farà perdere il lavoro a 2.200 dipendenti. Gli altri 1.300 verrano licenziati invece nel comparto Location & Commerce. L’operazione è affiancata da una revisione radicale dei prodotti, con il passaggio a Windows Phone e Meltemi visti come elementi chiave per il futuro dell’azienda.

 

Fonte: Nokia • Notizie su: