QR code per la pagina originale

DTT, switch-off in Liguria dalla prossima settimana

La Liguria si prepara allo switch-off televisivo per accogliere definitivamente il digitale terrestre

Switch-off digitale terrestre

,

È tutto pronto per l’avvio dello switch-off in Liguria, che si prepara così ad abbandonare definitivamente la televisione analogica per passare al digitale terrestre, con tutti i vantaggi e qualche disagio proprio di questa fase di transizione.

I lavori di spegnimento del segnale analogico in regione inizieranno lunedì 10 ottobre, quando a essere spenti saranno i ripetitori di Imperia e provincia, con un lavoro che si concluderà giovedì 13. Lo switch-off continuerà poi con parte della provincia di Savona, che passerà al DTT da venerdì 14 a lunedì 17, Valle Stura, Valle Scrivia e Val Trebbia, dove la migrazione è prevista da martedì 18 a giovedì 20, Sestri Levante e zone limitrofe, a cui toccherà effettuare il passaggio mercoledì 21, Savona e la parte restante della provincia da lunedì 24 e martedì 25, Genova e il Levante genovese da mercoledì 26 a venerdì 28 per finire poi a La Spezia e provincia, in cui i tecnici saranno impegnati da giovedì 3 e venerdì 4 novembre.

Tanti i vantaggi della nuova tecnologia, che porta nelle case degli utenti un’offerta più ricca, con diversi canali gratuiti (oltre alle offerte a pagamento di alcuni operatori), e una migliore qualità audio-video che però, nei fatti, viene spesso penalizzata dall’eccessiva compressione utilizzata da diverse emittenti televisive. Non mancano inoltre dei canali in alta definizione, più precisamente RAI HD, La7 HD e La7d HD.

Per poter ricevere il segnale digitale solitamente è sufficiente installare un decoder (i prezzi variano da 20 euro dei modelli più semplici agli oltre 100 di quelli più completi, peraltro ammortizzabili con sconti previsti per i cittadini al di sopra dei 65 anni d’età in regola con il Canone RAI) o utilizzare un televisore con sintonizzatore digitale integrato, senza la necessità di effettuare interventi sull’impianto d’antenna. A dire il vero, in alcuni casi e specie in presenza di installazioni non proprio recenti, è necessario l’intervento di un’antennista per adeguare l’impianto.

Come anche negli switch-off che hanno visto protagoniste le altre regioni italiane già passate in digitale, anche in Liguria si potrebbero verificare alcuni disagi più o meno lunghi. In questo caso agli utenti potrebbe succedere di “perdere” il segnale di alcune emittenti durante i giorni del passaggio, con la necessità di effettuare più volte una nuova risintonizzazione dei multiplex digitali, operazione che molti apparecchi fanno automaticamente, ma che non si presenta molto complessa nemmeno manualmente, anche se che è pur vero che ciò potrebbe mettere in difficoltà le persone meno abituare a menu e funzioni varie dei ricevitori DTT.

Per tutti coloro che avessero bisogno di informazioni, la Regione Liguria ha organizzato un tour che toccherà tutte le principali piazze, in cui verranno spiegati tutti i passaggi da compiere per passare al digitale terrestre senza grossi problemi. A questo si aggiunge poi l’iniziativa Volontario Digitale promossa sempre dalla Regione, che penserà a formare dei volontari i quali si recheranno nelle abitazioni degli utenti in difficoltà e provvederanno a fornire supporto tecnico gratuito. Per maggiori informazioni su questa possibilità è possibile contattare il numero verde 800.022.000.

Notizie su: