QR code per la pagina originale

Apple, si parla di iPhone: tutti gli aggiornamenti

Aggiornamenti in diretta sulle novità che sta per annunciare Apple dal campus di Cupertino. Con una certezza: si parla di iPhone.

,

4 ottobre, ore 10 (19 italiane), campus Apple a Cupertino: si parla di iPhone, si parla del nuovo iPhone. L’attesa è terminata e l’evento sta per cominciare.

I rumor si susseguono ormai da mesi. L’attesa è per un nuovo device che rilanci la gamma iPhone, ma le ipotesi suggeriscono altresì la possibilità di una duplicazione dell’impegno Apple con una versione low-cost o comunque con offerte in grado di sposare anche ulteriori segmenti di mercato in ostruzione all’avanzata dell’esercito Android. Sul palcoscenico salirà Tim Cook, colui il quale ha preso le redini del gruppo Apple dopo le dimissioni di Steve Jobs.

Diretta live:

  • Tim Cook è salito sul palcoscenico. Si presenta al pubblico: «questo è il primo prodotto lanciato da quando sono CEO. Sono sicuro che non lo conosciate».
  • Come da tradizione vengono snocciolati i primi numeri. Si parte da OS X Lion, scaricato 6 milione di volte dal suo lancio, l’80% in più di Snow Leopard. MacBook Pro ed iMac continuano a conquistare terreno negli USA, con il mondo Mac che è cresciuto del 23% negli ultimi 12 mesi. Da solo l’iPod detiene invece il 78% del mercato.
  • Viene tirato in ballo l’iPhone. Al momento si parla della quarta edizione, la cui diffusione a livello mondiale è pari al 50% delle quote possedute da Apple nel mercato mobile. Un iPhone su due, dunque, appartiene alla quarta generazione. La crescita annuale complessiva è stata del 125%. iPad, invece, è il tablet più venduto al mondo, con il 74% del mercato nelle proprie mani.
  • Tim Cook passa la palla a Scott Forstall, che dopo aver parlato dei numeri di iOS (43% del mercato a giugno contro il 33% di Android secondo comScore), inizia a presentare alcune novità. Si parte dall’applicazione Cards, la quale permetterà di spedire cartoline lasciando ad Apple il compito di stamparle e consegnarle, con tanto di notifica push alla ricezione. Il prezzo sarà di 2,99 dollari entro i confini USA, 4,99 dollari per tutto il mondo.
  • È il turno di iOS 5: vengono presentate le 10 più importanti novità, già note dopo la WWDC 2011. Dal nuovo sistema di notifica ad iMessage, da Reminders all’edicola virtuale, passando per l’integrazione con Twitter, ed altri cambiamenti per la piattaforma mobile della Mela. La nuova versione sarà scaricabile a partire dal prossimo 12 ottobre dai server ufficiali Apple.
  • Eddye Cue prende la parola, il che vuole che è giunto il momento di iCloud. Il nuovo servizio della Mela sarà gratuito, permetterà di sincronizzare documenti, foto, impostazioni ed altri file tra più dispositivi, permetterà di effettuare backup nella nuvola, offrirà strumenti legati alla musica e metterà nelle mani degli utenti un’ampia gamma di funzionalità. Disponibile dal 12 ottobre come iOS 5.
  • Find My Friends è una delle nuove funzioni in arrivo con iCloud: funzionerà come Find my iPhone, con l’unica differenza che permetterà di individuare la posizione geografica dei propri amici.
  • Come era lecito aspettarsi, anche iTunes Match fa la propria comparsa sul palcoscenico di Cupertino. Il nuovo “digital locker” della Mela permetterà di scaricare i brani acquistati su qualsiasi device in proprio possesso, sarà attivo entro la fine di ottobre (solo negli USA) ed avrà un prezzo annuale pari a 24,99 dollari.
  • Da Cue si passa a Phil Shiller, il cui argomento di discussione è il mondo iPod. Si parte dal modello Nano, che dopo esser divenuto gadget in grado di andare oltre il semplice player musicale, vede una riduzione dei prezzi: 129 dollari per il modello da 8 GB, 149 per quello da 16 GB. Per quanto riguarda il Touch, invece, confermato il modello bianco: i prezzi variano dai 199 dollari dell’edizione 8 GB ai 399 del 64 GB, passando per i 299 del 32 GB. Disponibili dal 12 ottobre.
  • È il momento dell’iPhone. Shiller ha ufficializzato il modello 4S, dotato di Retina Display, processore A5 dual-core ed offre prestazioni grafiche sette volte superiori rispetto al 4. Migliorate anche la durata della batteria e la qualità del segnale durante le chiamate. Raddoppiata la velocità nominale di download dei dati dai network mobile, la quale sale a 14,4 Mbps. Introdotto un nuovo processore per la gestione delle immagini, il quale permette di ottenere il riconoscimento facciale e maggiori prestazioni durante lo scatto delle foto. Sarà possibile registrare video in qualità Full HD 1080p, con stabilizzazione delle immagini.
  • Presente anche l’acclamato assistente vocale, il quale sarà in grado di riconoscere la voce del proprietario dell’iPhone ed eseguire comandi tramite istruzioni vocali. Il nome della funzionalità è Siri e sarà in grado di mostrare le condizioni meteorologiche, impostare la sveglia oppure mostrare il fuso orario nel mondo. Sarà disponibile in una prima fase esclusivamente in inglese, tedesco e francese.
  • L’iPhone 4S sarà disponibile nelle colorazioni bianca e nera, con prezzi che partono dai 199 dollari del modello 16 GB, giungono ai 299 per quello da 32 Gb ed arrivano ai 399 per l’edizione da 64 GB, tutti con annesso abbonamento di due anni con i carrier che lo distribuiranno. I modelli 3GS e 4 continueranno ad essere disponibili nel listino ufficiale. Il lancio sul mercato è previsto per il prossimo 28 ottobre in 22 nazioni, tra le quali anche l’Italia.
  • Il keynote si è concluso e dell’iPhone 5 nemmeno l’ombra: smentiti dunque dai fatti tutti i rumor relativi ad un duplice annuncio da parte di Apple, così come quelli relativi ad una versione economica del Melafonino.

Notizie su: