QR code per la pagina originale

iPhone 4S vs. Android, la guerra degli smartphone

Apple ha presentato ieri il nuovo iPhone 4S, ma quali sono gli smartphone Android che vanno a scontrarsi direttamente con il melafonino?

,

iPhone 5 non esiste. Nel corso del tanto atteso keynote “Let’s talk iPhone” di ieri, Apple non ha presentato il melafonino di quinta generazione, limitandosi a mostrare l’iPhone 4S, evoluzione del modello precedente equipaggiata con il processore dual core A5 già visto sull’iPad 2 e una fotocamera da 8 megapixel. Sarà dunque questo lo smartphone iOS 5 con il quale i produttori Android dovranno confrontarsi nei mesi a venire. Ma quali sono i dispositivi basati sulla piattaforma made in Mountain View che possono dare del filo da torcere alla nuova creazione di Cupertino?

La redazione di Android Community ha provato a rispondere alla domanda, prendendo in considerazione gli smartphone “powered by Google” di fascia alta attualmente proposti sul mercato americano, ovvero Samsung Galaxy S II, Motorola Droid Bionic, HTC Sensation 4G e LG G2x, in attesa di scoprire cosa riserverà il Nexus Prime con Ice Cream Sandwich atteso per la prossima settimana.

iPhone 4S vs. Android

Dal confronto l’iPhone 4S esce vincitore per quanto riguarda la risoluzione del Display Retina pari a 960×640 pixel (Nexus Prime, stando ai rumor più recenti, arriverà a 1280×720 pixel), ma cede il passo a tutti i concorrenti sul fronte della diagonale, limitata a 3,5 pollici. Il processore dual core da 1 GHz risulta in linea con la CPU equipaggiata dal Droid Bionic, mentre Galaxy S II, Sensation 4G e G2x arrivano ad una frequenza di clock da 1,2 GHz. Nessuna informazione certa, invece, sul quantitativo di RAM e sulla capacità della batteria inclusa nel nuovo iPhone.

Fotocamera da 8 megapixel per tutti, mentre sul fronte dello storage, ancora una volta Apple ha scelto di non offrire ai suoi clienti la possibilità di utilizzare una scheda di memoria esterna, spingendo così coloro che desiderano archiviare un volume maggiore di contenuti multimediali all’acquisto delle versioni più capienti (e meno economiche) dello smartphone, scegliendo tra 16, 32 oppure 64 GB di spazio.

Per un’analisi più completa, come citato poc’anzi, sarà necessario attendere il rilascio di maggiori dettagli in merito a telefoni come Nexus Prime o Samsung Galaxy S II HD, che nei mesi a venire potrebbero stabilire un nuovo metro di paragone per quanto riguarda gli smartphone di fascia alta. Altri dispositivi come il Galaxy Note, pur rappresentando una sorta di ibrido tra questo settore e quello dei tablet, potrebbero attirare l’attenzione di un buon numero di potenziali acquirenti.

Notizie su: