QR code per la pagina originale

Miramax, iTunes e il monopolio del cinema

,

“iTunes detiene ad oggi il monopolio dell’industria musicale in Rete e rischia di fare altrettanto con il mercato del cinema”. È questo il monito lanciato da Mike Lang, CEO Miramax, intervenuto sul palco dell’evento MIPCOM in scena a Cannes per annunciare la partnership siglata con Netflix e Hulu.

Una mossa finalizzata ad instaurare una rete per la distribuzione dei contenuti attraverso più piattaforme, assicurando così la concorrenza e offrendo agli utenti libertà di scelta. Scongiurare la possibilità che un solo protagonista controlli tutte le dinamiche del settore, secondo Land, rappresenta un passo importante al fine di garantire la sopravvivenza dello stesso.

Il numero uno di Miramax, per meglio esprimere la propria preoccupazione sulla questione, confronta i rischi legati ad una ipotetica situazione di monopolio con quelli derivanti dalle perdite economiche causati dalla pirateria.

Pensiamo che la pirateria non rappresenti una piaga tanto grave per la nostra industria, considerando che solitamente le persone tendono ad abbandonare questa pratica con l’avanzare dell’età.

Ciò che noi dobbiamo fare per loro è evolvere gli attuali modelli di business e gestire al meglio le tematiche riguardanti il copyright. La competizione e la fornitura di servizi di qualità rappresentano la reazione più concreta ai rischi del settore.

Dito puntato contro Apple e la sua piattaforma iTunes per la distribuzione di contenuti, dunque, che negli ultimi anni ha arricchito la propria offerta spingendo su tipologie di servizi come lo streaming dei film con Apple TV o la fruizione di musica e altri file multimediali con iCloud, servizio pronto a debuttare in concomitanza con iOS 5 e con l’iPhone 4S presentato ieri dalla società di Cupertino.

Notizie su: