QR code per la pagina originale

Microsoft-Skype: arriva l’OK dell’Unione Europea

La Commissione Europea ha approvato l'acquisizione di Skype da parte di Microsoft.

,

Come preannunciato qualche giorno fa, la Commissione Europea ha dato il via libera all’acquisizione di Skype da parte di Microsoft. Joaquìn Almunia, Commissario per la concorrenza, non ha ravvisato nessun problema che potesse ostacolare lo sviluppo del mercato. La tesi di Messagenet relativa ad un possibile abuso di posizione dominante nel settore VoIP è stata respinta.

L’offerta di acquisto da 8,5 miliardi di dollari è stata annunciata lo scorso mese di maggio, ma per completare la procedura era necessario attendere il parere delle Autorità antitrust dei due Paesi in cui risiedono le sedi legali di Microsoft e Skype. Il via libera dell’Unione Europea si aggiunge dunque a quello della Federal Trade Commission statunitense.

Il comunicato pubblicato dalla Commissione Europea chiarisce che nel settore delle comunicazioni l’acquisizione non comporta nessun pericolo per la concorrenza, in quanto sul mercato consumer sono presenti altre aziende, tra cui Google. Sul mercato enterprise invece la presenza di Skype è molto limitata, per cui non sussistono preoccupazioni per aziende come Cisco.

Microsoft inoltre si impegna a garantire l’interoperabilità tra diverse piattaforme. Messagenet aveva invece ipotizzato l’abbandono degli altri sistemi operativi a vantaggio di Windows. A questo punto, l’azienda di Redmond potrà mettere a frutto l’investimento, integrando le funzionalità audio e video del software VoIP in vari prodotti, tra cui Windows Phone, Xbox e Windows 8.

Notizie su: