QR code per la pagina originale

All About Apple, in Italia il museo più grande del mondo

Tutto sul museo italiano All About Apple, il più grande al mondo.

,

In seguito alla scomparsa di Steve Jobs, arriva una curiosa notizia proprio dall’Italia. Si trova a Quiliano il museo All About Apple, il più fornito al mondo e sconosciuto finora alla maggior parte degli appassionati dei prodotti con la mela morsicata. Il museo si trova attualmente in un seminterrato e sta per essere spostato al Campus universitario di Savona.

L’All About Apple è diventato oggi il più importante museo pubblico dedicato ai prodotti realizzati dalla società di Cupertino. Partì nel 2002, quando il savonese Alessio Ferraro iniziò a collezionare i prodotti Apple, partendo dai primi device donati dai magazzini dismessi della ditta Briano. A Ferraro si aggiunsero in seguito William Ghisolfo e altri individui, i quali cominciarono a catalogare gli oggetti fino a realizzare un vero e proprio museo.

Come riporta L’Inkiesta, dentro al seminterrato dov’è nato All About Apple non vi è un arredamento HiTech e non c’è la firma di un architetto, piuttosto solo pareti bianche e locali spartani. All’interno, però, c’è un mondo Apple, costituito da oltre 7 mila pezzi: dal mitico Lisa, al Macintosh 128K, il PowerBook Duo, il Newton, il primo mouse, la sfortunata console da gioco Pippin e il Twentieth Anniversary Macintosh. E ancora: il primo lettore CD, la prima stampante a colori, il primo monitor con qualità fotografica e via dicendo, ovvero pezzi da collezione con un grandissimo fascino.

Racconta Ferraro di una curiosa telefonata arrivata a metà 2005 direttamente dalla California: era Brett Murray, senior manager di Apple, che venuto a conoscenza del progetto All About Apple voleva inviare al team un pacco di benvenuto. Successivamente furono invitati al Moscone Center di San Francisco e Murray stesso avrebbe riconosciuto il museo come il più grande al mondo.

All About Apple è però diventato troppo grande e necessita di un trasferimento, come spiega Ferraro:

«Stiamo trasferendo, in collaborazione con la Fondazione De Mari (Cassa di Risparmio di Savona), il materiale nella nuova sede, dall’esposizione quilianese al Polo universitario di Savona, in un nuovo spazio più ampio e fruibile. Sarà un contesto aperto, facilmente raggiungibile da tutti, in particolare dagli studenti universitari, i nostri nuovi vicini di casa.»

L’apertura è fissata per settembre 2012.

Notizie su: ,