QR code per la pagina originale

Google+: le notifiche passano in mano all’utente

Google Plus, più privacy e minor disturbo: l'utente può scegliere adesso il livello di notifiche da poter associare al proprio account.

,

La battaglia tra social network continua a suon di aggiornamenti. Così, mentre Facebook si prepara a lanciare la sua timeline, Google continua a lavorare per rendere più agevole e meno fastidiosa l’esperienza targata Google+.

In risposta alle richieste dei consumatori che invocavano un maggior controllo della propria privacy, il colosso di Mountain View ha distribuito un aggiornamento che permette adesso di gestire manualmente il livello di notifiche alle quali possono essere informati dai propri amici. Capitava spesso, specialmente per gli utenti più “famosi”, di essere coinvolti in notifiche di spam continue, senza aver modo di sistemare la cosa velocemente attraverso apposite opzioni.

Adesso, come riporta Google nel suo blog, l’utente può scegliere in che maniera il suo account può essere associato a determinate notifiche. In sostanza, se queste possono avvenire soltanto singolarmente oppure se limitate alla propria cerchia o ad un argomento di suo interesse, ed altre opzioni sistemate in un apposito menù.

Maggior privacy e minor disturbo, dunque. Frase che è peraltro il motto principale sul quale si basa tutto il progetto Google Plus, nato per limare quei difetti tipici, soprattutto in termini di privacy, del social network più famoso e popolato al mondo, Facebook, al quale Mountain View ha lanciato un vero e proprio guanto di sfida. Sistemare una questione tanto delicata come quella delle notifiche, certo conferma la coerenza da parte di Google di voler puntare forte in questa prospettiva.

Fonte: Google Plus Blog • Via: TheNextWeb • Notizie su: ,