QR code per la pagina originale

Censimento 2011 online: aggiornamento sulla situazione

Il Censimento 2011 online dovrebbe esser nuovamente efficiente. Lo comunica Istat.

,

In sole 24 ore quasi un milione di italiani ha provveduto a riempire i moduli per il Censimento 2011 e la grossa mole di traffico sul sito Istat ha portato a un crollo dei server. Moltissimi utenti non sono riusciti a concludere la procedura con successo ma, a quanto pare, la situazione sembra esser stata risolta, secondo quanto viene diffuso con una nota:

Telecom ha allargato la piattaforma e adesso il sito è sbloccato. Gli utenti stanno procedendo con le compilazioni online senza grossi problemi. Lo vediamo perché sta crescendo sensibilmente il numero di quanti stanno rispondendo ai quesiti per via telematica.

Alla fine della giornata di ieri, gli utenti che hanno compilato il modulo online per il Censimento 2011 sono stati ben 646 mila, ma moltissimi hanno registrato difficoltà non solo di accesso ma anche per la stampa della ricevuta. A quanto pare, la ricevuta va stampata con Mozilla Firefox o Google Chrome. Chi utilizza Internet Explorer come browser non riesce infatti a svolgere l’operazione. Segnala Istat:

Una volta inviato il questionario sarà possibile salvare la ricevuta di avvenuto invio. Se non riesci a stamparla puoi provare a uscire e rientrare in un altro momento (tutti i dati sono comunque salvati) oppure puoi provare a cambiare browser.

A ogni modo, l’infrastruttura per la compilazione online del questionario del 15esimo Censimento della Popolazione e delle Abitazioni dovrebbe essere adesso funzionante. Istat ricorda comunque come vi sia ancora tempo per la consegna dei moduli:

Si ricorda che per compilare e restituire il questionario online – come pure nelle altre modalità previste (riconsegna agli uffici postali e ai centri comunali di raccolta) – c’è tempo fino alla fine dell’anno in corso per le famiglie che risiedono nei Comuni con meno di 20mila abitanti, fino al 31 gennaio 2012 per quelle residenti in Comuni con popolazione compresa fra 20mila e 150mila abitanti, fino al 29 febbraio 2012 per le famiglie residenti nei Comuni con più di 150mila abitanti.

Infine, una piccola guida per la compilazione online del questionario. Si ricorda che il nome utente di accesso è il codice fiscale dell’intestatario del questionario, mentre la password è presente sul modulo ricevuto a casa propria. Accertata la corretta compilazione dei moduli, l’invio dello stesso all’Istat deve avvenire solo una volta.

Notizie su: