QR code per la pagina originale

Facebook Timeline: come impostarla al meglio

Una piccola guida su come inserire e gestire la Timeline in Facebook.

,

Anche se non è ancora stata attivata dalle nostre parti (soltanto una piccola percentuale ha utilizzato il trucco per provarla in anteprima), Timeline è già una grande attrattiva per il popolo di Facebook. Aspettando che anche in Italia vengano aperte pubblicamente le porte dello strumento che trasformerà il nostro profilo in un diario social, vediamo quali passi dovremo compiere per inserire la nostra vita in un profilo tutto nuovo.

Facebook Timeline si basa su tre concetti: copertina, storie e applicazioni. Nella prima basta inserire un’immagine che ci rappresenti. Nelle storie mettiamo in evidenza tutto ciò che racconta meglio la nostra vita, attraverso i contenuti già pubblicati sul profilo, come post, immagini, avvenimenti. Le applicazioni sono al centro del nuovo Facebook, perché permetteranno di passare da una condivisione volontaria a una “senza attrito“.

Ecco i passi per inserire la Timeline nel vostro profilo, cioè le storie:

Barra del menù: Una volta aggiornato il profilo, una barra di menu mobile verrà visualizzata nella parte superiore dello schermo. Da qui si possono aggiungere elementi per la storia della vostra vita.

Eventi: La barra degli eventi è divisa in cinque categorie che riprendono, proponendo le informazioni già inserite, le vecchie info personali che ora appaiono nell’header centrale del profilo, più altri eventi.

Le categorie sono “Lavoro e studio“, dove si possono aggiungere titoli di studio, servizio civile o militare, professioni che si sono svolte e ottenute prima di entrare in Facebook. “Famiglia e relazioni“, dove si annotano impegni relazionali, come un matrimonio ma anche l’adozione di un animale, o la perdita di una persona cara. “Vivere“, con l’icona di una casa, comprende la casa, i traslochi, i nuovi inquilini, ma pure l’automobile (è possibile aggiungere il modello) e altri eventi. “Salute e benessere” è la sezione più rischiosa dal punto di vista della privacy. In questa sezione potete datare quando vi siete rotti le ossa, siete stati operati o malati. “Esperienze” è la categoria piglia-tutto, quella dove si può mettere tutto quello che non avete inserito nelle precedenti. Si può aggiungere un hobby, una nuova lingua, una conquista o una perdita, un viaggio o un tatuaggio. “Altri eventi” permette di aggiungere singolarmente un evento che non è stato inserito nelle categorie prestabilite.

L’aggiunta di un evento apre una finestra con diversi campi da riempire. È tutto molto semplice: se si aggiunge l’adozione di un animale, i campi da completare richiedono il nome, la data, la razza, il sesso, il luogo e una piccola descrizione dalla quale aggiungere anche una foto oppure un video. Il sistema poi raccoglie i dati e genera l’evento dentro la Timeline di Facebook facendone una pagina di diario.

Privacy: come per i post e le condivisioni nei feed delle notizie, anche gli eventi della Timeline possono essere pubblici o riservati agli amici o un gruppo particolare di amici. Attenzione: gli eventi del diario sono di default pubblici, quindi bisogna cliccare sul menù a tendina sul fondo della finestra dell’evento per modificare il settaggio.

Riduzione, modifica e cancellazione dell’evento. L’evento inserito nella Timeline occupa uno spazio su due colonne, separato dalla linea temporale con la quale è possibile viaggiare avanti e indietro nel tempo. Se però l’evento non merita tanta importanza è possibile ridurlo cliccando sulla stellina (“riduci evento”) in alto a destra nella finestra. La casella permette anche di modificare l’evento oppure di cancellarlo.

Attività recenti. Ogni volta che si inserisce un evento Facebook informa gli amici tramite il modulo attività recenti. Premendo la “X” sugli eventi del modulo se ne elimina la pubblicazione.

Aggiornamento diretto sulla Timeline. I campi delle attività, recenti o passate, non sono l’unico modo per aggiornare il diario su Facebook. In alternativa è possibile aggiungere eventi direttamente nella Timeline. Sarà la funzione più utilizzata, perché è la più comoda. Per aggiungere un evento nella linea temporale basta passa il mouse sopra la linea centrale blu, fare click su uno dei simboli e poi aggiungere qualunque tipo di evento.

Notizie su: