QR code per la pagina originale

iOS 5, problemi d’aggiornamento

Tutti vogliono scaricare iOS 5 e i server Apple non reggono il carico. Ecco la spiegazione dei possibili errori manifestati da iTunes.

,

iOS 5 è stato rilasciato soltanto alle 19 di ieri, ma evidentemente è già un successo in termini di download. Lo si deduce dai server Apple sovraccarichi che, come rovescio della medaglia, hanno presentato non pochi grattacapi per l’utente. In particolare, molti i clienti di un iDevice i quali si sono ritrovati di fronte al fatidico messaggio “Unknown Error” durante l’aggiornamento. Che cosa è successo?

La problematica è di semplice spiegazione, e forse anche di facile risoluzione, anche se nel momento di pubblicazione di questo articolo molti degli intoppi dovrebbero essere fisiologicamente risolti. Nel dettaglio, dopo aver scaricato il file di aggiornamento tramite iTunes, di un peso generalmente superiore ai 700 mega a seconda del dispositivo da aggiornare, il sistema provvede al backup di iPod Touch, iPad o iPhone. A questo punto, per iniziare l’upgrade vero e proprio iTunes interroga i server Apple, ed è qui che sorgono gli ostacoli.

Un messaggio con la dicitura “il dispositivo non può essere ripristinato. An internal error occurred” fa capolino sullo schermo, spesso accompagnato dal codice “3200“. Il messaggio sta ad indicare che iTunes non è riuscito a mettersi in contatto con i server di Cupertino e, per questo, l’aggiornamento è fallito. Che fare? Nella maggior parte dei casi, basterà solo un po’ di perseveranza: sarà sufficiente riavviare il comando di aggiornamento, che in questo caso non riscaricherà nuovamente il file da 700 MB, finché finalmente iTunes riuscirà a collegarsi normalmente alla Rete.

Su alcuni blog sono apparsi anche consigli alternativi, come quello di impostare il dispositivo in Recovery Mode e poi procedere all’aggiornamento indicando direttamente la posizione del firmware sul computer. È una procedura che, tuttavia, richiede una certa esperienza e che impone, poi, un backup manuale dei vecchi file salvati sul dispositivo, quindi sconsigliata ai cuori tecnologicamente poco coraggiosi. Effettivamente, nella quasi totalità dei casi il giusto mix di pazienza e insistenza potrebbe risolvere ogni questione, portando così il proprio dispositivo alla nuova schermata di benvenuto e configurazione di iOS 5, anche se forse al quarto o al quinto tentativo.